Vai al contenuto

ricerca avanzata

I rapporti con le università e gli enti di ricerca

L'Autorità nel corso degli anni ha svolto numerose attività di collaborazione nel campo della ricerca, degli studi e della formazione con Università ed enti di ricerca. In tale ambito, lo strumento della convenzione è stato quello preferito per regolare e definire le modalità attraverso le quali svolgere le summenzionate attività.

Le convenzioni a oggi stipulate con le Università hanno avuto, tra le varie finalità: l'attivazione di tirocini rivolti a giovani studiosi presso gli uffici dell'Autorità; l'organizzazione e/o il sostegno di corsi di perfezionamento atti a ospitare personale dell'Autorità in qualità di relatori o uditori; l'organizzazione di convegni ed eventi di studio; la costituzione di Osservatori permanenti con le Università aventi lo scopo di promuovere, attraverso incontri di studio, il dibattito interdisciplinare tra rappresentanti delle istituzioni, imprese e consumatori; l'assegnazione di contributi economici per l'erogazione di borse di studio a copertura totale o parziale dell'iscrizione a master universitari e corsi di perfezionamento; lo svolgimento di tirocini formativi presso gli uffici dell'Autorità riservati agli studenti dei master selezionati.

In passato l'Autorità ha condotto l'attività di ricerca in sinergia con le Università, principalmente attraverso la definizione dei programmi quadro "Infrastrutture e Servizi a Banda larga e Ultra Larga - ISBUL", e "Servizi e Contenuti per le reti di Nuova Generazione - SCREEN", nell'ambito dei quali l'Autorità ha promosso la creazione di reti di ricerca interdisciplinari per la realizzazione di studi su questioni di preminente interesse per il settore delle comunicazioni, soprattutto nell'ottica di definizione degli scenari di riferimento per l'azione del regolatore.

Infine, si evidenziano i progetti di ricerca scientifica e tecnologica svolti in cooperazione stabile con la Fondazione Ugo Bordoni, volti all'acquisizione di dati e allo sviluppo di metodologie applicate in specifici contesti.

L'Autorità nel corso degli anni ha svolto numerose attività di collaborazione nel campo della ricerca, degli studi e della formazione con Università ed enti di ricerca. In tale ambito, lo strumento della convenzione è stato quello preferito per regolare e definire le modalità attraverso le quali svolgere le summenzionate attività.

Le convenzioni a oggi stipulate con le Università hanno avuto, tra le varie finalità: l'attivazione di tirocini rivolti a giovani studiosi presso gli uffici dell'Autorità; l'organizzazione e/o il sostegno di corsi di perfezionamento atti a ospitare personale dell'Autorità in qualità di relatori o uditori; l'organizzazione di convegni ed eventi di studio; la costituzione di Osservatori permanenti con le Università aventi lo scopo di promuovere, attraverso incontri di studio, il dibattito interdisciplinare tra rappresentanti delle istituzioni, imprese e consumatori; l'assegnazione di contributi economici per l'erogazione di borse di studio a copertura totale o parziale dell'iscrizione a master universitari e corsi di perfezionamento; lo svolgimento di tirocini formativi presso gli uffici dell'Autorità riservati agli studenti dei master selezionati.

In passato l'Autorità ha condotto l'attività di ricerca in sinergia con le Università, principalmente attraverso la definizione dei programmi quadro "Infrastrutture e Servizi a Banda larga e Ultra Larga - ISBUL", e "Servizi e Contenuti per le reti di Nuova Generazione - SCREEN", nell'ambito dei quali l'Autorità ha promosso la creazione di reti di ricerca interdisciplinari per la realizzazione di studi su questioni di preminente interesse per il settore delle comunicazioni, soprattutto nell'ottica di definizione degli scenari di riferimento per l'azione del regolatore.

Infine, si evidenziano i progetti di ricerca scientifica e tecnologica svolti in cooperazione stabile con la Fondazione Ugo Bordoni, volti all'acquisizione di dati e allo sviluppo di metodologie applicate in specifici contesti.