Vai al contenuto

Titoli abilitativi dei soggetti operanti sulle reti digitali terrestri

Con delibera n. 353/11/CONS l'Autorità ha adottato il nuovo Regolamento relativo alla radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale, che sostituisce il precedente regolamento 435/01/CONS e allinea la regolamentazione alla normativa vigente in materia. La delibera stabilisce le modalità per il rilascio dei titoli abilitativi ai soggetti operanti sulle reti digitali terrestri e cioè:

  • l'operatore di rete, che gestisce gli impianti e la rete e che fornisce la capacità trasmissiva necessaria per la trasmissione di contenuti agli utenti,

  • il fornitore di servizi di media audiovisivi che predispone i programmi, ovvero l'editore del canale trasportato;

  • il fornitore di servizi interattivi associati o di servizi ad accesso condizionato che fornisce al pubblico o a terzi operatori servizi di accesso condizionato.  

L'attività di operatore di rete televisiva è soggetta ad autorizzazione generale, ai sensi e con le modalità di cui all'articolo 25 del Codice delle comunicazioni elettroniche (d.lgs. 259/2003), il diritto di uso delle frequenze digitali terrestri è conseguito dai soggetti autorizzati con distinto provvedimento rilasciato dal Ministero dello sviluppo economico.

L'autorizzazione per svolgere attività di fornitore di servizi di media audiovisivi è soggetta ad autorizzazione espressa da parte del Ministero dello sviluppo economico, mentre l'attività di fornitore di servizi interattivi è soggetta ad autorizzazione generale, ai sensi e con le modalità di cui all'articolo 25 del Codice delle comunicazioni elettroniche

Con la delibera n. 300/10/CONS sono stati adottati i criteri generali per il Piano di assegnazione delle frequenze per il servizio di radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale

Con delibera n. 353/11/CONS l'Autorità ha adottato il nuovo Regolamento relativo alla radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale, che sostituisce il precedente regolamento 435/01/CONS e allinea la regolamentazione alla normativa vigente in materia. La delibera stabilisce le modalità per il rilascio dei titoli abilitativi ai soggetti operanti sulle reti digitali terrestri e cioè:

  • l'operatore di rete, che gestisce gli impianti e la rete e che fornisce la capacità trasmissiva necessaria per la trasmissione di contenuti agli utenti,

  • il fornitore di servizi di media audiovisivi che predispone i programmi, ovvero l'editore del canale trasportato;

  • il fornitore di servizi interattivi associati o di servizi ad accesso condizionato che fornisce al pubblico o a terzi operatori servizi di accesso condizionato.  

L'attività di operatore di rete televisiva è soggetta ad autorizzazione generale, ai sensi e con le modalità di cui all'articolo 25 del Codice delle comunicazioni elettroniche (d.lgs. 259/2003), il diritto di uso delle frequenze digitali terrestri è conseguito dai soggetti autorizzati con distinto provvedimento rilasciato dal Ministero dello sviluppo economico.

L'autorizzazione per svolgere attività di fornitore di servizi di media audiovisivi è soggetta ad autorizzazione espressa da parte del Ministero dello sviluppo economico, mentre l'attività di fornitore di servizi interattivi è soggetta ad autorizzazione generale, ai sensi e con le modalità di cui all'articolo 25 del Codice delle comunicazioni elettroniche

Con la delibera n. 300/10/CONS sono stati adottati i criteri generali per il Piano di assegnazione delle frequenze per il servizio di radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale