Vai al contenuto

Servizi terminating

Telecom Italia è soggetta all'obbligo di fornitura all'Operatore interconnesso di servizi di trasporto con capacità dedicata. Nell'ambito del "nuovo quadro" definito dalla delibera n. 45/06/CONS, tali servizi si distinguono in segmenti terminali di linee affittate, i c.d. circuiti terminating, ovvero circuiti trasmissivi a capacità dedicata che collegano (in ambito regionale) il nodo di consegna di Telecom Italia con la sede del cliente dell'Operatore Interconnesso, e in segmenti trunk, ovvero circuiti trasmissivi a capacità dedicata che collegano due nodi di Telecom Italia. I circuiti terminating e trunk del "nuovo quadro" regolamentare sostituiscono i circuiti parziali ed i collegamenti diretti wholesale (CDN) del "vecchio quadro", ovvero quello relativo al periodo antecedente alla delibera n. 45/06/CONS. Ai circuiti terminating e trunk si aggiungono i servizi accessori quali i flussi di interconnessione ai nodi di Telecom Italia ed i raccordi interni di centrale.

Con delibera n. 2/10/CONS relativa alla analisi di mercato di secondo ciclo, l'Autorità, in virtù della effettiva concorrenzialità del mercato relativo ai circuiti trunk, ha proceduto a revocare i relativi obblighi di cui alla delibera n. 45/06/CONS.

Le delibere dell'Autorità che regolamentano a livello nazionale la fornitura di suddetti servizi sono le seguenti:

  • Delibera n. 45/06/CONS: definisce gli obblighi regolamentari per Telecom Italia in esito alla analisi, di primo ciclo, del mercato dei servizi trasmissivi a capacità dedicata;
  • Delibera n. 42/08/CIR: approvazione delle condizioni economiche per il 2006 relative ai servizi trunk e terminating del nuovo quadro regolamentare, di cui alla delibera n. 45/06/CONS, e definizione delle condizioni tecniche ed economiche transitorie per il 2008;
  • Delibera n. 81/09/CIR: approvazione delle condizioni economiche per gli anni 2007-2008-2009 relative di servizi trasmissivi a capacità dedicata (Circuiti Terminating e Trunk, Flussi di Interconnessione e Raccordi Interni di Centrale) ed ai Circuiti Diretti Wholesale e Circuiti Parziali per l'anno 2009;
  • Delibera n. 2/10/CONS: definisce gli obblighi regolamentari per Telecom Italia in esito alla analisi, di secondo ciclo, del mercato dei servizi trasmissivi a capacità dedicata;
  • Delibera n. 73/10/CIR: approvazione delle Offerte di Riferimento di Telecom Italia per l'anno 2010 relative ai servizi trasmissivi a capacità dedicata (Circuiti Terminating, Flussi di Interconnessione e Raccordi Interni di Centrale) ed ai Circuiti Diretti Wholesale e Circuiti Parziali;
  • Delibera n. 54/11/CIR: approvazione delle Offerte di Riferimento di Telecom Italia per l'anno 2011 relative ai servizi trasmissivi a capacità dedicata (Circuiti Terminating, Flussi di Interconnessione e Raccordi Interni di Centrale) ed ai Circuiti Diretti Wholesale e Circuiti Parziali;
  • Delibera n. 51/12/CIR: approvazione dell'offerta di riferimento di Telecom Italia per l'anno 2012 relativa ai servizi trasmissivi a capacità dedicata;
  • Delibera n. 70/14/CIR: approvazione dell'offerta di riferimento di Telecom Italia per l'anno 2013 relativa ai servizi trasmissivi a capacità dedicata (circuiti terminating, flussi di interconnessione e raccordi interni di centrale).

 

Legenda:

I "segmenti terminali di linee affittate", ovvero "segmenti terminating", sono circuiti di capacità dedicata in tecnica digitale o analogica, tra un punto terminale di rete ed un punto di attestazione presso un nodo di Telecom Italia;

I "circuiti interurbani di linee affittate", ovvero "segmenti trunk", sono circuiti di capacità dedicata tra nodi di Telecom Italia appartenenti a bacini trasmissivi differenti;

I "flussi di interconnessione" sono circuiti di capacità dedicata tra il PoP dell'operatore alternativo ed un punto di consegna di servizi all'ingrosso presso un nodo della rete trasmissiva regionale di Telecom Italia;

Il "raccordo interno di centrale" è il servizio di capacità dedicata che consente la connessione tra apparati, anche di Telecom Italia, co-locati presso la stessa centrale.

Telecom Italia è soggetta all'obbligo di fornitura all'Operatore interconnesso di servizi di trasporto con capacità dedicata. Nell'ambito del "nuovo quadro" definito dalla delibera n. 45/06/CONS, tali servizi si distinguono in segmenti terminali di linee affittate, i c.d. circuiti terminating, ovvero circuiti trasmissivi a capacità dedicata che collegano (in ambito regionale) il nodo di consegna di Telecom Italia con la sede del cliente dell'Operatore Interconnesso, e in segmenti trunk, ovvero circuiti trasmissivi a capacità dedicata che collegano due nodi di Telecom Italia. I circuiti terminating e trunk del "nuovo quadro" regolamentare sostituiscono i circuiti parziali ed i collegamenti diretti wholesale (CDN) del "vecchio quadro", ovvero quello relativo al periodo antecedente alla delibera n. 45/06/CONS. Ai circuiti terminating e trunk si aggiungono i servizi accessori quali i flussi di interconnessione ai nodi di Telecom Italia ed i raccordi interni di centrale.

Con delibera n. 2/10/CONS relativa alla analisi di mercato di secondo ciclo, l'Autorità, in virtù della effettiva concorrenzialità del mercato relativo ai circuiti trunk, ha proceduto a revocare i relativi obblighi di cui alla delibera n. 45/06/CONS.

Le delibere dell'Autorità che regolamentano a livello nazionale la fornitura di suddetti servizi sono le seguenti:

  • Delibera n. 45/06/CONS: definisce gli obblighi regolamentari per Telecom Italia in esito alla analisi, di primo ciclo, del mercato dei servizi trasmissivi a capacità dedicata;
  • Delibera n. 42/08/CIR: approvazione delle condizioni economiche per il 2006 relative ai servizi trunk e terminating del nuovo quadro regolamentare, di cui alla delibera n. 45/06/CONS, e definizione delle condizioni tecniche ed economiche transitorie per il 2008;
  • Delibera n. 81/09/CIR: approvazione delle condizioni economiche per gli anni 2007-2008-2009 relative di servizi trasmissivi a capacità dedicata (Circuiti Terminating e Trunk, Flussi di Interconnessione e Raccordi Interni di Centrale) ed ai Circuiti Diretti Wholesale e Circuiti Parziali per l'anno 2009;
  • Delibera n. 2/10/CONS: definisce gli obblighi regolamentari per Telecom Italia in esito alla analisi, di secondo ciclo, del mercato dei servizi trasmissivi a capacità dedicata;
  • Delibera n. 73/10/CIR: approvazione delle Offerte di Riferimento di Telecom Italia per l'anno 2010 relative ai servizi trasmissivi a capacità dedicata (Circuiti Terminating, Flussi di Interconnessione e Raccordi Interni di Centrale) ed ai Circuiti Diretti Wholesale e Circuiti Parziali;
  • Delibera n. 54/11/CIR: approvazione delle Offerte di Riferimento di Telecom Italia per l'anno 2011 relative ai servizi trasmissivi a capacità dedicata (Circuiti Terminating, Flussi di Interconnessione e Raccordi Interni di Centrale) ed ai Circuiti Diretti Wholesale e Circuiti Parziali;
  • Delibera n. 51/12/CIR: approvazione dell'offerta di riferimento di Telecom Italia per l'anno 2012 relativa ai servizi trasmissivi a capacità dedicata;
  • Delibera n. 70/14/CIR: approvazione dell'offerta di riferimento di Telecom Italia per l'anno 2013 relativa ai servizi trasmissivi a capacità dedicata (circuiti terminating, flussi di interconnessione e raccordi interni di centrale).

 

Legenda:

I "segmenti terminali di linee affittate", ovvero "segmenti terminating", sono circuiti di capacità dedicata in tecnica digitale o analogica, tra un punto terminale di rete ed un punto di attestazione presso un nodo di Telecom Italia;

I "circuiti interurbani di linee affittate", ovvero "segmenti trunk", sono circuiti di capacità dedicata tra nodi di Telecom Italia appartenenti a bacini trasmissivi differenti;

I "flussi di interconnessione" sono circuiti di capacità dedicata tra il PoP dell'operatore alternativo ed un punto di consegna di servizi all'ingrosso presso un nodo della rete trasmissiva regionale di Telecom Italia;

Il "raccordo interno di centrale" è il servizio di capacità dedicata che consente la connessione tra apparati, anche di Telecom Italia, co-locati presso la stessa centrale.