Vai al contenuto

Risolvi un problema con il tuo operatore

Come posso risolvere un problema con il mio operatore?

Nel caso di problemi con il fornitore di servizi di telecomunicazioni o di televisione a pagamento (disservizi, malfunzionamenti, errori di fatturazione, ritardi ecc.), l'utente deve:

  • presentare innanzitutto un reclamo al servizio di assistenza clienti dell'operatore, per posta, fax o telefono. I recapiti utilizzabili sono indicati nel contratto, nella Carta dei servizi e nelle fatture. Se il reclamo è fatto al telefono, si consiglia di prendere nota del codice identificativo del reclamo che il call center deve fornire. L'operatore deve sempre rispondere al reclamo, al massimo entro 45 giorni dal momento in cui lo riceve (o meno, se indicato nel contratto e/o nella Carta dei Servizi). Se respinge il reclamo, l'operatore è obbligato a fornire all'utente una risposta in forma scritta.
  • nei casi di rigetto del reclamo o di mancata risposta, avviare il tentativo di conciliazione tramite la piattaforma Conciliawebdelibera n. 203/18/CONS).
  • e il tentativo di conciliazione ha avuto esito negativo,  chiedere la definizione della controversia,  tramite Conciliaweb.

Se l'operatore ha sospeso il servizio, - e se è stato avviato il tentativo di conciliazione, o la controversia è in corso di definizione - l'utente può chiedere un provvedimento d'urgenza tramite Conciliaweb.

 

Hai un problema con un operatore di telecomunicazioni o di pay tv?  

Hai presentato reclamo all'operatore ma le tue istanze non sono state soddisfatte  e/o il problema persiste?

Avvia il tentativo di conciliazione su Conciliaweb o tramite soggetto abilitato
La conciliazione non ha avuto esito positivo? Chiedi la definizione del contenzioso tramite Conciliaweb.
Durante la procedura di reclamo, di conciliazione o di definizione l'operatore ha sospeso l'erogazione del servizio o ha messo in atto comportamenti che ritieni scorretti? Chiedi un provvedimento d'urgenza tramite Conciliaweb.

 

Come posso risolvere un problema con il mio operatore?

Nel caso di problemi con il fornitore di servizi di telecomunicazioni o di televisione a pagamento (disservizi, malfunzionamenti, errori di fatturazione, ritardi ecc.), l'utente deve:

  • presentare innanzitutto un reclamo al servizio di assistenza clienti dell'operatore, per posta, fax o telefono. I recapiti utilizzabili sono indicati nel contratto, nella Carta dei servizi e nelle fatture. Se il reclamo è fatto al telefono, si consiglia di prendere nota del codice identificativo del reclamo che il call center deve fornire. L'operatore deve sempre rispondere al reclamo, al massimo entro 45 giorni dal momento in cui lo riceve (o meno, se indicato nel contratto e/o nella Carta dei Servizi). Se respinge il reclamo, l'operatore è obbligato a fornire all'utente una risposta in forma scritta.
  • nei casi di rigetto del reclamo o di mancata risposta, avviare il tentativo di conciliazione tramite la piattaforma Conciliawebdelibera n. 203/18/CONS).
  • e il tentativo di conciliazione ha avuto esito negativo,  chiedere la definizione della controversia,  tramite Conciliaweb.

Se l'operatore ha sospeso il servizio, - e se è stato avviato il tentativo di conciliazione, o la controversia è in corso di definizione - l'utente può chiedere un provvedimento d'urgenza tramite Conciliaweb.

 

Hai un problema con un operatore di telecomunicazioni o di pay tv?  

Hai presentato reclamo all'operatore ma le tue istanze non sono state soddisfatte  e/o il problema persiste?

Avvia il tentativo di conciliazione su Conciliaweb o tramite soggetto abilitato
La conciliazione non ha avuto esito positivo? Chiedi la definizione del contenzioso tramite Conciliaweb.
Durante la procedura di reclamo, di conciliazione o di definizione l'operatore ha sospeso l'erogazione del servizio o ha messo in atto comportamenti che ritieni scorretti? Chiedi un provvedimento d'urgenza tramite Conciliaweb.