Vai al contenuto

Rinnovata convenzione tra Polizia di Stato e Agcom

Consulta il Protocollo di Intesa

Nell'ambito delle competenze previste dal quadro normativo di riferimento, meglio specificate e consolidate con il Protocollo d'intesa stipulato il 10 febbraio 2003 tra l'Agcom e la Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, Postale, di Frontiera e dell'Immigrazione, l'attività di collaborazione tra la Polizia di Stato e l'Agcom, ha avuto proficuo sviluppo nel corso degli anni, in particolare per quanto riguarda l'esigenza di circoscrivere, nel rispetto dell'equilibrio delle rispettive competenze, gli obiettivi di programmazione e di perseguimento delle finalità istituzionali proprie.

Il ricorso dell'Autorità alla Sezione distaccata del Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni – struttura direttamente dipendente dal Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato - si fonda sulla nota, consolidata ed apprezzata capacità tecnica di tale Specialità nel settore delle comunicazioni, che rende possibile attivare sinergie e competenze in grado di incidere in maniera determinante sulla qualità degli interventi, oltre che sulla attività stessa di collaborazione.

Al riguardo, si pensi alla considerevole esperienza in tale strategico settore, di cui è istituzionalmente in possesso il Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni, anche con le proprie strutture periferiche, per quanto attiene all'attività di vigilanza, di prevenzione e repressione dei reati e degli illeciti amministrativi sull'intero settore delle comunicazioni.

Il nuovo Protocollo d'intesa del 17 giugno 2019, firmato dal Presidente dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Angelo Marcello Cardani e dal Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli, ha lo scopo di perfezionare, attualizzare e definire i compiti, le modalità ed i criteri da seguire per lo svolgimento delle attività di collaborazione. Esso va integralmente a sostituire il precorso del 2003, in ragione della repentina evoluzione delle tecnologie di settore che hanno mutato considerevolmente i rapporti sociali, nonché delle intervenute modifiche normative e regolamentari.

L'Agcom istituzionalmente ricopre un ruolo determinante nella tutela degli utenti svolgendo funzioni di regolamentazione e vigilanza nei settori delle telecomunicazioni, dell'audiovisivo, dell'editoria e, più recentemente, delle poste. Tutto ciò è reso possibile grazie anche all'attività di accertamento di sua competenza che attraverso questa rinnovata convenzione può essere ulteriormente coadiuvata dall'attività della Polizia delle Comunicazioni attraverso il reperimento e l'elaborazione di dati di settore, notizie ed informazioni utili.

Alla firma del nuovo Protocollo d'intesa erano anche presenti per l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni: il Segretario generale Agcom, Riccardo Capecchi e il responsabile della comunicazione Agcom David Nebiolo. Per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno: il Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali, Armando Forgione e il Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, Nunzia Ciardi.

 

Consulta il Protocollo di Intesa

Nell'ambito delle competenze previste dal quadro normativo di riferimento, meglio specificate e consolidate con il Protocollo d'intesa stipulato il 10 febbraio 2003 tra l'Agcom e la Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, Postale, di Frontiera e dell'Immigrazione, l'attività di collaborazione tra la Polizia di Stato e l'Agcom, ha avuto proficuo sviluppo nel corso degli anni, in particolare per quanto riguarda l'esigenza di circoscrivere, nel rispetto dell'equilibrio delle rispettive competenze, gli obiettivi di programmazione e di perseguimento delle finalità istituzionali proprie.

Il ricorso dell'Autorità alla Sezione distaccata del Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni – struttura direttamente dipendente dal Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato - si fonda sulla nota, consolidata ed apprezzata capacità tecnica di tale Specialità nel settore delle comunicazioni, che rende possibile attivare sinergie e competenze in grado di incidere in maniera determinante sulla qualità degli interventi, oltre che sulla attività stessa di collaborazione.

Al riguardo, si pensi alla considerevole esperienza in tale strategico settore, di cui è istituzionalmente in possesso il Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni, anche con le proprie strutture periferiche, per quanto attiene all'attività di vigilanza, di prevenzione e repressione dei reati e degli illeciti amministrativi sull'intero settore delle comunicazioni.

Il nuovo Protocollo d'intesa del 17 giugno 2019, firmato dal Presidente dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Angelo Marcello Cardani e dal Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli, ha lo scopo di perfezionare, attualizzare e definire i compiti, le modalità ed i criteri da seguire per lo svolgimento delle attività di collaborazione. Esso va integralmente a sostituire il precorso del 2003, in ragione della repentina evoluzione delle tecnologie di settore che hanno mutato considerevolmente i rapporti sociali, nonché delle intervenute modifiche normative e regolamentari.

L'Agcom istituzionalmente ricopre un ruolo determinante nella tutela degli utenti svolgendo funzioni di regolamentazione e vigilanza nei settori delle telecomunicazioni, dell'audiovisivo, dell'editoria e, più recentemente, delle poste. Tutto ciò è reso possibile grazie anche all'attività di accertamento di sua competenza che attraverso questa rinnovata convenzione può essere ulteriormente coadiuvata dall'attività della Polizia delle Comunicazioni attraverso il reperimento e l'elaborazione di dati di settore, notizie ed informazioni utili.

Alla firma del nuovo Protocollo d'intesa erano anche presenti per l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni: il Segretario generale Agcom, Riccardo Capecchi e il responsabile della comunicazione Agcom David Nebiolo. Per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno: il Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali, Armando Forgione e il Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, Nunzia Ciardi.