Vai al contenuto

ricerca avanzata

Referendum popolari del 28 maggio 2017

Dichiarazione dell'Ufficio Centrale per il referendum presso la Corte di Cassazione

L'Ufficio centrale per il referendum presso la Corte di Cassazione, con ordinanza del 27 aprile 2017, ha dichiarato, ai sensi dell'art. 39 della legge 25 maggio 1970, n. 352, che le operazioni relative ai referendum aventi, rispettivamente le denominazioni "Abrogazione disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti" e "Abrogazione disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)" non hanno più corso.

Pertanto, le operazioni referendarie originariamente previste per il 28 maggio 2017 non avranno più luogo.

Dichiarazione dell'Ufficio Centrale per il referendum presso la Corte di Cassazione

L'Ufficio centrale per il referendum presso la Corte di Cassazione, con ordinanza del 27 aprile 2017, ha dichiarato, ai sensi dell'art. 39 della legge 25 maggio 1970, n. 352, che le operazioni relative ai referendum aventi, rispettivamente le denominazioni "Abrogazione disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti" e "Abrogazione disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)" non hanno più corso.

Pertanto, le operazioni referendarie originariamente previste per il 28 maggio 2017 non avranno più luogo.