Vai al contenuto

Pubblicità radiotelevisiva

I compiti assegnati all'Autorità dalla legge istitutiva n. 249/97 riguardanti la pubblicità sono riassumibili nei seguenti punti:

  • Emanazione dei regolamenti attuativi delle disposizioni di legge in materia di pubblicità sotto qualsiasi forma e di televendite, (art. 1, comma 6, lettera b punto 5)
  • Monitoraggio delle emittenti televisive (art. 1, comma 6, lettera b , punto 13)
  • Applicazione delle sanzioni (art. 1, comma 6, lettera b , punto 14)

Per lo svolgimento di tali compiti è attivo un sistema di monitoraggio, con registrazione e raccolta centralizzata dei dati, effettuato sulle emittenti televisive nazionali 24 ore su 24 per l'intero anno solare.

Per le emittenti locali il controllo è decentrato e svolto a livello locale.

L'Autorità, nello svolgimento di questa attività, verifica il rispetto delle norme previste e, nel caso di violazione, avvia i relativi procedimenti sanzionatori.

Il controllo dei dati di monitoraggio pubblicitario è espletato, in sintesi, attraverso un'analisi con valutazione degli eventi sia di tipo quantitativo che qualitativo. 

Si verifica, per ogni singola emittente:

  • l'affollamento pubblicitario nel lasso di tempo corrispondente all'ora, all'intera giornata solare, o all'intera settimana;
  • il posizionamento dei messaggi pubblicitari all'interno dei vari programmi del palinsesto televisivo;
  • alcuni particolari contenuti di eventi pubblicitari.

Le norme di riferimento sono contenute nei seguenti provvedimenti:

  • Testo Unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici - Decreto legislativo n. 177/05 come successivamente modificato e integrato
  • Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite, di cui alla delibera n. 538/01/CSP del 26 luglio 2001 integrato dalle modifiche apportate dalle delibere 250/04/CSP, 34/05/CSP, 105/05/CSP, 132/06/CSP, 162/07/CSP e 12/08/CSP
  • Regolamento in materia di sponsorizzazioni di programmi radiotelevisivi e offerte al pubblico - Decreto Ministero delle Poste n. 581 del 9 dicembre 1993
  • Delibera n. 133/08/CSP: Fissazione del termine di entrata in vigore delle modifiche al regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite di cui alla delibera n. 538/01/CSP del 26 luglio 2001 introdotte con delibere nn. 162/07/CSP e 12/08/CSP
  • Delibera n. 211/08/CSP: Comunicazione interpretativa relativa a taluni aspetti della disciplina della pubblicità televisiva
  • Delibera n. 19/11/CSP: istituzione di un Osservatorio permanente in materia di inserimento di prodotti ai sensi dell'articolo 40 bis del Testo Unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici.

I compiti assegnati all'Autorità dalla legge istitutiva n. 249/97 riguardanti la pubblicità sono riassumibili nei seguenti punti:

  • Emanazione dei regolamenti attuativi delle disposizioni di legge in materia di pubblicità sotto qualsiasi forma e di televendite, (art. 1, comma 6, lettera b punto 5)
  • Monitoraggio delle emittenti televisive (art. 1, comma 6, lettera b , punto 13)
  • Applicazione delle sanzioni (art. 1, comma 6, lettera b , punto 14)

Per lo svolgimento di tali compiti è attivo un sistema di monitoraggio, con registrazione e raccolta centralizzata dei dati, effettuato sulle emittenti televisive nazionali 24 ore su 24 per l'intero anno solare.

Per le emittenti locali il controllo è decentrato e svolto a livello locale.

L'Autorità, nello svolgimento di questa attività, verifica il rispetto delle norme previste e, nel caso di violazione, avvia i relativi procedimenti sanzionatori.

Il controllo dei dati di monitoraggio pubblicitario è espletato, in sintesi, attraverso un'analisi con valutazione degli eventi sia di tipo quantitativo che qualitativo. 

Si verifica, per ogni singola emittente:

  • l'affollamento pubblicitario nel lasso di tempo corrispondente all'ora, all'intera giornata solare, o all'intera settimana;
  • il posizionamento dei messaggi pubblicitari all'interno dei vari programmi del palinsesto televisivo;
  • alcuni particolari contenuti di eventi pubblicitari.

Le norme di riferimento sono contenute nei seguenti provvedimenti:

  • Testo Unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici - Decreto legislativo n. 177/05 come successivamente modificato e integrato
  • Regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite, di cui alla delibera n. 538/01/CSP del 26 luglio 2001 integrato dalle modifiche apportate dalle delibere 250/04/CSP, 34/05/CSP, 105/05/CSP, 132/06/CSP, 162/07/CSP e 12/08/CSP
  • Regolamento in materia di sponsorizzazioni di programmi radiotelevisivi e offerte al pubblico - Decreto Ministero delle Poste n. 581 del 9 dicembre 1993
  • Delibera n. 133/08/CSP: Fissazione del termine di entrata in vigore delle modifiche al regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite di cui alla delibera n. 538/01/CSP del 26 luglio 2001 introdotte con delibere nn. 162/07/CSP e 12/08/CSP
  • Delibera n. 211/08/CSP: Comunicazione interpretativa relativa a taluni aspetti della disciplina della pubblicità televisiva
  • Delibera n. 19/11/CSP: istituzione di un Osservatorio permanente in materia di inserimento di prodotti ai sensi dell'articolo 40 bis del Testo Unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici.