Vai al contenuto

Osservatorio sull'innovazione nei servizi di media

Nell'ambito dell'Osservatorio permanente sull'innovazione dei servizi di media audiovisivi (di seguito Osservatorio), istituito con delibera n. 482/14/CONS, del 23 settembre 2014, ed in attuazione di quanto disposto dall'Autorità all'art. 1, comma 2, della delibera n. 457/16/CONS, del 14 ottobre 2016, recante "Individuazione delle codifiche (standard codifiche per la ricezione di programmi in tecnologia DVB-T2) che devono considerarsi «tecnologicamente superate», ai sensi dell'articolo 3, comma 1, del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192 convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2015, n. 11", la Direzione infrastrutture e servizi di media ha avviato un'attività di monitoraggio periodico sullo stato di sviluppo e diffusione dei nuovi standard trasmissivi (DVB-T2 ) e di codifica del segnale (MPEG2, MPEG4, HEVC, etc.) per il servizio di radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale.

Tale attività è indirizzata a rilevare, da un lato, la progressiva adozione da parte dei broadcaster, sia a livello nazionale che locale, dei citati standard, dall'altro lato, la diffusione di ricevitori d'utente atti a supportarli.

Nell'ambito dell'attività di monitoraggio saranno esaminate eventuali criticità emergenti in relazione ad aspetti tecnologici e di mercato incidenti sul processo di sviluppo e diffusione degli standard trasmissivi e di codifica del segnale, in ottica di promozione dell'innovazione e tutela dell'utenza.

 

Riunioni dell'Osservatorio
 

I. Tavolo Tecnico del 30 gennaio 2017
 

In data 30 gennaio 2017 si è tenuta la prima riunione (Tavolo Tecnico) dell'Osservatorio, alla presenza delle associazioni rappresentative delle imprese dei settori dei media audiovisivi e radiofonici nazionali e locali (Confindustria Radio Televisioni, Aeranti-Corallo, HD Forum Italia) e delle associazioni nazionali dei produttori di elettronica (ANDEC Confcommercio, ANITEC Confindustria).

Nell'ambito del Tavolo Tecnico sono state discusse le modalità di attuazione del monitoraggio, con specifico riguardo alla individuazione dei dati da includere nel perimetro delle rilevazioni, della periodicità di attuazione delle stesse e dei soggetti incaricati del conferimento delle informazioni.

Su istanza di alcuni dei partecipanti, sono stati presi in esame elementi di criticità emersi in relazione alla vendita di ricevitori d'utente atti a supportare la tecnologia DVB-T2 HEVC.

 

II. Tavolo Tecnico del 21 febbraio 2017
 

In data 21 febbraio 2017 si è tenuta la seconda riunione dell'Osservatorio. In considerazione dei temi all'esame, la partecipazione al Tavolo Tecnico è stata estesa alle associazioni rappresentative dei distributori di elettronica di consumo (AIRES, ANCC-Coop, Federdistribuzione).

Nell'ambito del Tavolo Tecnico è stato approvato uno specifico formulario atto all'acquisizione dei dati utili al monitoraggio dello stato di sviluppo e diffusione degli standard trasmissivi e di codifica del segnale per il servizio di radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale.

Il rilevamento dei dati sarà effettuato dai soggetti aderenti all'Osservatorio per quanto di rispettiva competenza, con periodicità semestrale: entro il 30 giugno e il 31 dicembre di ogni anno. L'invio dei dati all'Autorità avrà luogo, rispettivamente, entro il 30 settembre ed il 28 febbraio successivi.

In sede di prima applicazione della procedura, l'invio all'Autorità delle informazioni relative all'intero anno 2016 ed aggiornate al 31 dicembre 2016 è atteso entro il prossimo 31 marzo 2017.

 

Ufficio competente e contatti
 

Direzione infrastrutture e servizi di media

Direttore: Antonio Provenzano

Ufficio pluralismo e concorrenza nei servizi di media

Dirigente: Maria Cristina Giorgini

Responsabile della tenuta dell'Osservatorio: Annalisa Durantini

E-mail: Osservatorio.DIS@agcom.it

 

Nell'ambito dell'Osservatorio permanente sull'innovazione dei servizi di media audiovisivi (di seguito Osservatorio), istituito con delibera n. 482/14/CONS, del 23 settembre 2014, ed in attuazione di quanto disposto dall'Autorità all'art. 1, comma 2, della delibera n. 457/16/CONS, del 14 ottobre 2016, recante "Individuazione delle codifiche (standard codifiche per la ricezione di programmi in tecnologia DVB-T2) che devono considerarsi «tecnologicamente superate», ai sensi dell'articolo 3, comma 1, del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192 convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2015, n. 11", la Direzione infrastrutture e servizi di media ha avviato un'attività di monitoraggio periodico sullo stato di sviluppo e diffusione dei nuovi standard trasmissivi (DVB-T2 ) e di codifica del segnale (MPEG2, MPEG4, HEVC, etc.) per il servizio di radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale.

Tale attività è indirizzata a rilevare, da un lato, la progressiva adozione da parte dei broadcaster, sia a livello nazionale che locale, dei citati standard, dall'altro lato, la diffusione di ricevitori d'utente atti a supportarli.

Nell'ambito dell'attività di monitoraggio saranno esaminate eventuali criticità emergenti in relazione ad aspetti tecnologici e di mercato incidenti sul processo di sviluppo e diffusione degli standard trasmissivi e di codifica del segnale, in ottica di promozione dell'innovazione e tutela dell'utenza.

 

Riunioni dell'Osservatorio
 

I. Tavolo Tecnico del 30 gennaio 2017
 

In data 30 gennaio 2017 si è tenuta la prima riunione (Tavolo Tecnico) dell'Osservatorio, alla presenza delle associazioni rappresentative delle imprese dei settori dei media audiovisivi e radiofonici nazionali e locali (Confindustria Radio Televisioni, Aeranti-Corallo, HD Forum Italia) e delle associazioni nazionali dei produttori di elettronica (ANDEC Confcommercio, ANITEC Confindustria).

Nell'ambito del Tavolo Tecnico sono state discusse le modalità di attuazione del monitoraggio, con specifico riguardo alla individuazione dei dati da includere nel perimetro delle rilevazioni, della periodicità di attuazione delle stesse e dei soggetti incaricati del conferimento delle informazioni.

Su istanza di alcuni dei partecipanti, sono stati presi in esame elementi di criticità emersi in relazione alla vendita di ricevitori d'utente atti a supportare la tecnologia DVB-T2 HEVC.

 

II. Tavolo Tecnico del 21 febbraio 2017
 

In data 21 febbraio 2017 si è tenuta la seconda riunione dell'Osservatorio. In considerazione dei temi all'esame, la partecipazione al Tavolo Tecnico è stata estesa alle associazioni rappresentative dei distributori di elettronica di consumo (AIRES, ANCC-Coop, Federdistribuzione).

Nell'ambito del Tavolo Tecnico è stato approvato uno specifico formulario atto all'acquisizione dei dati utili al monitoraggio dello stato di sviluppo e diffusione degli standard trasmissivi e di codifica del segnale per il servizio di radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale.

Il rilevamento dei dati sarà effettuato dai soggetti aderenti all'Osservatorio per quanto di rispettiva competenza, con periodicità semestrale: entro il 30 giugno e il 31 dicembre di ogni anno. L'invio dei dati all'Autorità avrà luogo, rispettivamente, entro il 30 settembre ed il 28 febbraio successivi.

In sede di prima applicazione della procedura, l'invio all'Autorità delle informazioni relative all'intero anno 2016 ed aggiornate al 31 dicembre 2016 è atteso entro il prossimo 31 marzo 2017.

 

Ufficio competente e contatti
 

Direzione infrastrutture e servizi di media

Direttore: Antonio Provenzano

Ufficio pluralismo e concorrenza nei servizi di media

Dirigente: Maria Cristina Giorgini

Responsabile della tenuta dell'Osservatorio: Annalisa Durantini

E-mail: Osservatorio.DIS@agcom.it