Vai al contenuto

ricerca avanzata

Indagine conoscitiva sul settore dei servizi internet e della pubblicità online

L'indagine conoscitiva sui servizi internet e sulla pubblicità online, conclusa con delibera n. 19/14/CONS, ha esaminato il funzionamento di internet nel suo complesso, tenuto conto del valore strategico del nuovo mezzo di comunicazione per l'economia di un Paese avanzato, nonché della rilevanza dello stesso sotto il profilo concorrenziale e del pluralismo informativo.

Lo studio risponde, fra l'altro, all'esigenza di attuare un'azione di monitoraggio del comparto della raccolta pubblicitaria online, auspicata dall'Autorità nell'ambito dell'Indagine conoscitiva sul settore della raccolta pubblicitaria, approvata con delibera n. 551/12/CONS, che ha investigato il funzionamento del settore della comunicazione pubblicitaria nel suo complesso comprensivo della pubblicità above the line (ossia sui mezzi classici ed internet) e delle attività riferibili al below the line.

L'indagine su internet offre un esame dettagliato di tutta la filiera produttiva di internet, mediante un approfondimento della struttura di mercato, delle relazioni economiche tra tutti gli attori coinvolti, anche in una prospettiva dinamica, sia nel versante degli utenti (domanda e offerta di servizi web) sia in quello della pubblicità (domanda e offerta di inserzioni pubblicitarie online). Sono stati, inoltre, investigati alcuni ambiti situati a monte (sistemi operativi, apparecchi e browser per la navigazione in rete) al fine di comprendere correttamente il legame di interdipendenza degli stessi rispetto ai settori collocati a valle sia orizzontali (motori di ricerca, social network, portali) sia verticali (servizi informativi).

Il documento deliberato dall'Autorità, il cui testo integrale è riportato nell'Allegato A alla delibera 19/14/CONS (e di cui è disponibile anche una sintesi), rappresenta un primo passo conoscitivo per lo studio di un comparto caratterizzato da un'estrema complessità, non solo in ragione della numerosità degli operatori coinvolti, nonché dell'ampiezza e delle differenti caratteristiche economiche dei segmenti di attività in cui è articolata la relativa filiera produttiva, ma anche in considerazione delle problematiche e questioni ancora aperte che interessano l'intero "ecosistema" di internet.

La filiera industriale di internet

A completamento del percorso di analisi appena descritto avente, come detto, una portata più generale, l'Autorità ha intrapreso specifiche iniziative afferenti alcuni servizi web, la comprensione delle cui dinamiche assume specifica valenza ai fini del corretto svolgimento dei propri compiti istituzionali.

In particolare, l'Autorità ha concluso l'indagine conoscitiva "Informazione e internet in Italia. Modelli di business, consumi, professioni", (delibera n. 146/15/CONS) come ulteriore approfondimento volto ad analizzare le caratteristiche e le dinamiche dell'offerta e della fruizione di contenuti e servizi di informazione in Italia, con specifico riguardo al mutamento delle attività di ricerca, fornitura e fruizione di contenuti informativi indotto dal crescente utilizzo di internet e dai processi di profonda digitalizzazione in atto, e ad analizzare i nuovi modelli di organizzazione industriale che ne derivano.

Con riferimento ai servizi di accesso di comunicazione elettronica, l'Autorità, congiuntamente con l'Autorità garante della concorrenza e del mercato, ha condotto un'indagine conoscitiva ad hoc sulla concorrenza statica e dinamica nel mercato dei servizi di accesso e sulle prospettive di investimento nelle reti di telecomunicazioni a banda larga e ultralarga. Inoltre, nel settore dei servizi audiovisivi online, è stato già impostato un percorso di studio volto alla produzione di un Libro bianco sulla "Televisione 2.0 nell'era della convergenza" (delibera n. 19/15/CONS).

L'indagine conoscitiva risponde, fra l'altro, all'esigenza di effettuare una rappresentazione rigorosa e puntuale delle dimensioni economiche del settore della pubblicità online, necessario al corretto esercizio delle competenze dell'Autorità nell'ambito del processo di valorizzazione ed analisi dei mercati del Sistema Integrato delle Comunicazioni (SIC).

L'indagine conoscitiva sui servizi internet e sulla pubblicità online, conclusa con delibera n. 19/14/CONS, ha esaminato il funzionamento di internet nel suo complesso, tenuto conto del valore strategico del nuovo mezzo di comunicazione per l'economia di un Paese avanzato, nonché della rilevanza dello stesso sotto il profilo concorrenziale e del pluralismo informativo.

Lo studio risponde, fra l'altro, all'esigenza di attuare un'azione di monitoraggio del comparto della raccolta pubblicitaria online, auspicata dall'Autorità nell'ambito dell'Indagine conoscitiva sul settore della raccolta pubblicitaria, approvata con delibera n. 551/12/CONS, che ha investigato il funzionamento del settore della comunicazione pubblicitaria nel suo complesso comprensivo della pubblicità above the line (ossia sui mezzi classici ed internet) e delle attività riferibili al below the line.

L'indagine su internet offre un esame dettagliato di tutta la filiera produttiva di internet, mediante un approfondimento della struttura di mercato, delle relazioni economiche tra tutti gli attori coinvolti, anche in una prospettiva dinamica, sia nel versante degli utenti (domanda e offerta di servizi web) sia in quello della pubblicità (domanda e offerta di inserzioni pubblicitarie online). Sono stati, inoltre, investigati alcuni ambiti situati a monte (sistemi operativi, apparecchi e browser per la navigazione in rete) al fine di comprendere correttamente il legame di interdipendenza degli stessi rispetto ai settori collocati a valle sia orizzontali (motori di ricerca, social network, portali) sia verticali (servizi informativi).

Il documento deliberato dall'Autorità, il cui testo integrale è riportato nell'Allegato A alla delibera 19/14/CONS (e di cui è disponibile anche una sintesi), rappresenta un primo passo conoscitivo per lo studio di un comparto caratterizzato da un'estrema complessità, non solo in ragione della numerosità degli operatori coinvolti, nonché dell'ampiezza e delle differenti caratteristiche economiche dei segmenti di attività in cui è articolata la relativa filiera produttiva, ma anche in considerazione delle problematiche e questioni ancora aperte che interessano l'intero "ecosistema" di internet.

La filiera industriale di internet

A completamento del percorso di analisi appena descritto avente, come detto, una portata più generale, l'Autorità ha intrapreso specifiche iniziative afferenti alcuni servizi web, la comprensione delle cui dinamiche assume specifica valenza ai fini del corretto svolgimento dei propri compiti istituzionali.

In particolare, l'Autorità ha concluso l'indagine conoscitiva "Informazione e internet in Italia. Modelli di business, consumi, professioni", (delibera n. 146/15/CONS) come ulteriore approfondimento volto ad analizzare le caratteristiche e le dinamiche dell'offerta e della fruizione di contenuti e servizi di informazione in Italia, con specifico riguardo al mutamento delle attività di ricerca, fornitura e fruizione di contenuti informativi indotto dal crescente utilizzo di internet e dai processi di profonda digitalizzazione in atto, e ad analizzare i nuovi modelli di organizzazione industriale che ne derivano.

Con riferimento ai servizi di accesso di comunicazione elettronica, l'Autorità, congiuntamente con l'Autorità garante della concorrenza e del mercato, ha condotto un'indagine conoscitiva ad hoc sulla concorrenza statica e dinamica nel mercato dei servizi di accesso e sulle prospettive di investimento nelle reti di telecomunicazioni a banda larga e ultralarga. Inoltre, nel settore dei servizi audiovisivi online, è stato già impostato un percorso di studio volto alla produzione di un Libro bianco sulla "Televisione 2.0 nell'era della convergenza" (delibera n. 19/15/CONS).

L'indagine conoscitiva risponde, fra l'altro, all'esigenza di effettuare una rappresentazione rigorosa e puntuale delle dimensioni economiche del settore della pubblicità online, necessario al corretto esercizio delle competenze dell'Autorità nell'ambito del processo di valorizzazione ed analisi dei mercati del Sistema Integrato delle Comunicazioni (SIC).