Vai al contenuto

Delibera n. 412/14/CONS

Servizio postale universale: analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell’eventuale costo netto per gli anni 2011 e 2012

Scarica il file (PDF Document 3181Kb)

Data documento

29 luglio 2014

Abstract

Con la delibera 412/14/CONS si chiude il procedimento dell’Autorità sulla valutazione del costo netto sostenuto da Poste Italiane per gli anni 2011 e 2012 e sull’applicabilità del meccanismo di ripartizione dell’onere del servizio universale.  

Poste Italiane è il soggetto designato per la fornitura del servizio universale postale e, in ragione di tale incarico, richiede ogni anno il finanziamento del costo netto sostenuto. L’allegato I, parte B, alla direttiva 2008/06/CE specifica i criteri di calcolo del costo netto al quale è tenuta a conformarsi Poste Italiane, che deve essere calcolato come la differenza del costo netto nel caso in cui l’operatore è soggetto agli obblighi di servizio universale e il costo netto relativo ad una situazione in cui è ipotizzata l’assenza di tali obblighi.   

Le analisi svolte dall’Autorità hanno riguardato dunque due distinti scenari (denominati fattuale e controfattuale) nell’ambito dei quali, in un caso, sono stati esaminati i costi sostenuti e i ricavi conseguiti da Poste Italiane in qualità di fornitore del servizio universale e, nell’altro, sono stati analizzati i costi sostenibili e i ricavi conseguibili da Poste Italiane nell’ipotesi di totale assenza di obblighi di servizio universale.

Gli orientamenti dell’analisi effettuata dall’Autorità sono stati oggetto di consultazione pubblica, avviata con delibera 260/14/CONS, cui hanno partecipato, oltre a Poste Italiane, i principali attori del mercato attraverso memorie ed audizioni. I contributi forniti dalle parti sono pubblicati sul sito web dell’Autorità.

L’analisi effettuata ha portato a quantificare l’onere del servizio postale universale per gli anni 2011 e 2012, rispettivamente, in 380,6 e 327,3 milioni di euro.

L’Autorità ha stabilito inoltre che per gli anni 2011 e 2012 gli operatori del settore non saranno tenuti a versare alcun contributo al fondo di compensazione istituito presso il Ministero dello sviluppo economico dall’art. 10 del d.lgs. n. 261/99.

Data pubblicazione

Disponibile sul sito www.agcom.it da giovedì 31 luglio 2014

Aree tematiche

Collegamenti

Integra

  • Delibera n. 260/14/CONS - Consultazione pubblica concernente il servizio postale universale: analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell'eventuale costo netto per gli anni 2011 e 2012 - 28 maggio 2014
  • Delibera n. 117/14/CONS - Servizio postale universale: Analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell'eventuale costo netto per l'anno 2012 - 13 marzo 2014
  • Delibera n. 709/13/CONS - Proroga dei termini di cui all'articolo 1, comma 3, della delibera n. 444/12/CONS recante "Avvio del procedimento istruttorio concernente "Servizio postale universale: analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell'eventuale costo netto per l'anno 2011" - 12 dicembre 2013
  • Comunicazione 02 agosto 2013 - Prolungamento della sospensione dei termini del procedimento istruttorio avviato con la delibera 444/12/CONS concernente il "Servizio postale universale: analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell'eventuale costo netto per l'anno 2011"
  • Comunicazione 24 aprile 2013 - Sospensione dei termini del procedimento istruttorio concernente il "Servizio postale universale: analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell'eventuale costo netto per l'anno 2011" (delibera n.444/12/CONS)
  • Delibera n. 444/12/CONS - Avvio del procedimento istruttorio concernente "Servizio Postale Universale: analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell'eventuale costo netto per l'anno 2011" - 04 ottobre 2012

E' integrato da