Vai al contenuto

Vigilanza sul diritto d'autore e sui diritti connessi

Il decreto legislativo 15 marzo 2017, n. 35 di "Attuazione della direttiva 2014/26/UE sulla gestione collettiva dei diritti d'autore e dei diritti connessi e sulla concessione di licenze multiterritoriali per i diritti su opere musicali per l'uso online nel mercato interno" assegna ad AGCOM nuove competenze in materia di vigilanza e sanzionatorie.

In particolare, l'Autorità (i) accerta la sussistenza dei requisiti (ex art. 8 del decreto) da parte degli organismi di gestione collettiva diversi da SIAE e delle entità di gestione indipendenti che intendono svolgere attività di amministrazione e di intermediazione dei diritti connessi al diritto d'autore. Tali soggetti sono tenuti a trasmettere all'Autorità una segnalazione certificata di inizio attività mediante l'invio di una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti indicati dall'art. 8; (ii) verifica l'effettivo adeguamento organizzativo e gestionale dei soggetti che già operano nel settore dell'intermediazione dei diritti d'autore e dei diritti connessi (ex art. 49 del decreto); (iii) pubblica sul proprio sito l'elenco delle imprese che hanno comunicato l'inizio delle attività e che risultano in possesso dei requisiti di cui all'articolo 8 del decreto nonché l'elenco dei soggetti che non risultano essere più in possesso dei requisiti di cui al medesimo articolo; (iv) effettua il monitoraggio ai fini dell'eventuale applicazione delle  sanzioni  amministrative pecuniarie di cui all'art. 41 del decreto.

L'Autorità ha disciplinato le modalità di esercizio delle proprie competenze con delibera n. 396/17/CONS ad esito di una consultazione pubblica avviata con delibera n.203/17/CONS.

Il decreto legislativo 15 marzo 2017, n. 35 di "Attuazione della direttiva 2014/26/UE sulla gestione collettiva dei diritti d'autore e dei diritti connessi e sulla concessione di licenze multiterritoriali per i diritti su opere musicali per l'uso online nel mercato interno" assegna ad AGCOM nuove competenze in materia di vigilanza e sanzionatorie.

In particolare, l'Autorità (i) accerta la sussistenza dei requisiti (ex art. 8 del decreto) da parte degli organismi di gestione collettiva diversi da SIAE e delle entità di gestione indipendenti che intendono svolgere attività di amministrazione e di intermediazione dei diritti connessi al diritto d'autore. Tali soggetti sono tenuti a trasmettere all'Autorità una segnalazione certificata di inizio attività mediante l'invio di una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti indicati dall'art. 8; (ii) verifica l'effettivo adeguamento organizzativo e gestionale dei soggetti che già operano nel settore dell'intermediazione dei diritti d'autore e dei diritti connessi (ex art. 49 del decreto); (iii) pubblica sul proprio sito l'elenco delle imprese che hanno comunicato l'inizio delle attività e che risultano in possesso dei requisiti di cui all'articolo 8 del decreto nonché l'elenco dei soggetti che non risultano essere più in possesso dei requisiti di cui al medesimo articolo; (iv) effettua il monitoraggio ai fini dell'eventuale applicazione delle  sanzioni  amministrative pecuniarie di cui all'art. 41 del decreto.

L'Autorità ha disciplinato le modalità di esercizio delle proprie competenze con delibera n. 396/17/CONS ad esito di una consultazione pubblica avviata con delibera n.203/17/CONS.