Vai al contenuto

Contratti

Contratti pari o superiore a 1.000.000 di euro vigenti in Autorità

(art. 21 del d.lgs. 50/2016 e di rinvio la legge di stabilità ex art. 1, comma 505, legge 208/2015)

Rendicontazione dei Contratti per i quali sono stati registrati pagamenti

Programmazione biennale di beni e servizi

L'articolo 21, commi 6 e 7, del decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50 e s.m.i., recante il Codice dei Contratti pubblici e, di rinvio, la legge di stabilità, hanno introdotto una serie di obblighi di programmazione delle spese e delle acquisizioni da parte delle pubbliche amministrazioni, che sono stati, peraltro, recepiti dal "DECRETO MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI 16 gennaio 2018, n. 14,  recante: "Regolamento recante  procedure e schemi-tipo per la redazione e  la pubblicazione del  programma triennale dei lavori pubblici, del  programma biennale per  l'acquisizione di forniture e servizi e dei  relativi elenchi annuali e aggiornamenti annuali".

        In particolare, sono state definite attività di programmazione delle acquisizioni relative agli anni 2019 - 2020 come di seguito specificato:

  1. Programmazione biennale con aggiornamento annuale degli acquisti di beni e servizi di importo unitario stimato pari o superiore a 40mila euro: il programma e gli aggiornamenti devono essere pubblicati sul profilo del committente, sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e dell'Osservatorio presso ANAC.

      b)  Programmazione biennale con aggiornamento annuale delle acquisizioni di importo pari o superiore a 1milione di euro: è specificata una scadenza per tale adempimento, entro il mese di ottobre di ogni anno: in tal caso il programma e gli aggiornamenti devono essere comunicati alle strutture preposte al controllo di gestione, pubblicati sul profilo del committente e sul sito dell'Osservatorio presso ANAC. Inoltre, i dati di programmazione vanno trasmessi al Tavolo tecnico dei soggetti aggregatori (art. 9, co. 2, dl 66/2014);

Documentazione relativa ai contratti:

Contratti pari o superiore a 1.000.000 di euro vigenti in Autorità

(art. 21 del d.lgs. 50/2016 e di rinvio la legge di stabilità ex art. 1, comma 505, legge 208/2015)

Rendicontazione dei Contratti per i quali sono stati registrati pagamenti

Programmazione biennale di beni e servizi

L'articolo 21, commi 6 e 7, del decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50 e s.m.i., recante il Codice dei Contratti pubblici e, di rinvio, la legge di stabilità, hanno introdotto una serie di obblighi di programmazione delle spese e delle acquisizioni da parte delle pubbliche amministrazioni, che sono stati, peraltro, recepiti dal "DECRETO MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI 16 gennaio 2018, n. 14,  recante: "Regolamento recante  procedure e schemi-tipo per la redazione e  la pubblicazione del  programma triennale dei lavori pubblici, del  programma biennale per  l'acquisizione di forniture e servizi e dei  relativi elenchi annuali e aggiornamenti annuali".

        In particolare, sono state definite attività di programmazione delle acquisizioni relative agli anni 2019 - 2020 come di seguito specificato:

  1. Programmazione biennale con aggiornamento annuale degli acquisti di beni e servizi di importo unitario stimato pari o superiore a 40mila euro: il programma e gli aggiornamenti devono essere pubblicati sul profilo del committente, sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e dell'Osservatorio presso ANAC.

      b)  Programmazione biennale con aggiornamento annuale delle acquisizioni di importo pari o superiore a 1milione di euro: è specificata una scadenza per tale adempimento, entro il mese di ottobre di ogni anno: in tal caso il programma e gli aggiornamenti devono essere comunicati alle strutture preposte al controllo di gestione, pubblicati sul profilo del committente e sul sito dell'Osservatorio presso ANAC. Inoltre, i dati di programmazione vanno trasmessi al Tavolo tecnico dei soggetti aggregatori (art. 9, co. 2, dl 66/2014);

Documentazione relativa ai contratti: