Vai al contenuto

Contenziosi LCN – Consiglio di Stato - Ricorso numero di registro generale 3025 del 2019 – Notifica per pubblici proclami

Con Decreto n. 409/2019 del 13 aprile 2019 (pubblicato in data 15 aprile 2019), la Sesta Sezione del Consiglio di Stato ha ordinato l'integrazione del contraddittorio nei confronti di tutti i fornitori di servizi di media audiovisivi che avevano conseguito una posizione qualificata alla conservazione degli effetti derivanti dalla assegnazione delle rispettive posizioni nella numerazione automatica dei canali della televisione digitale terrestre, e ha onerato l'Autorità di inserire sulla home page del proprio sito internet istituzionale il seguente avviso di notifica per pubblici proclami, contenente una sintesi delle censure contenute nel ricorso proposto da TELEVOMERO SRL, CANALE 9 SRL, NAPOLI CANALE 21 SRL, TELERADIO REGIONE SRL, MULTIMEDIA SAN PAOLO SRL, TELELIBERTA' SPA, SESTARETE & RETE 8 SRL, TELEPADOVA SPA, VIDEOMEDIA SPA, RADIO GUBBIO SPA, PUBBLISOLE SPA, TELETUTTO BRESCIASETTE SRL, NOI TV SRL:

Con Decreto n. 409/2019 del 13 aprile 2019 (pubblicato in data 15 aprile 2019), la Sesta Sezione del Consiglio di Stato ha ordinato l'integrazione del contraddittorio nei confronti di tutti i fornitori di servizi di media audiovisivi che avevano conseguito una posizione qualificata alla conservazione degli effetti derivanti dalla assegnazione delle rispettive posizioni nella numerazione automatica dei canali della televisione digitale terrestre, e ha onerato l'Autorità di inserire sulla home page del proprio sito internet istituzionale il seguente avviso di notifica per pubblici proclami, contenente una sintesi delle censure contenute nel ricorso proposto da TELEVOMERO SRL, CANALE 9 SRL, NAPOLI CANALE 21 SRL, TELERADIO REGIONE SRL, MULTIMEDIA SAN PAOLO SRL, TELELIBERTA' SPA, SESTARETE & RETE 8 SRL, TELEPADOVA SPA, VIDEOMEDIA SPA, RADIO GUBBIO SPA, PUBBLISOLE SPA, TELETUTTO BRESCIASETTE SRL, NOI TV SRL: