Vai al contenuto

Concentrazioni, intese e trasferimenti di proprietà

 


L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, come previsto all'art. 1 comma 6, lett. c) della legge 249/97, autorizza i procedimenti inerenti i trasferimenti di proprietà delle società radiotelevisive. Ai sensi dell'articolo 43 del TUSMAR, l'Agcom svolge i procedimenti in materia di posizioni dominanti e di verifica delle soglie antincontrative previste dal medesimo articolo.

Con l'adozione della Delibera n. 368/14/CONS del 17 luglio 2014, l'Autorità si è dotata di un nuovo Regolamento recante "la disciplina dei procedimenti in materia di autorizzazione ai trasferimenti di proprietà delle società radiotelevisive e dei procedimenti di cui all'articolo 43 del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177", modificato dalla Delibera n. 110/16/CONS del 24 marzo 2016.

In particolare, gli articoli 3 e 4 del Regolamento prevedono rispettivamente che le istanze di autorizzazione al trasferimento di proprietà delle società radiotelevisive e le notifiche delle operazioni di concentrazione e delle intese siano comunicate all'Autorità attraverso appositi formulari pubblicati sul sito web.

La comunicazione viene effettuata preventivamente ovvero entro 15 giorni dal perfezionamento dell'operazione, al superamento delle soglie di fatturato previste dal comma 1 dell'articolo 4 del Regolamento.

Sono soggette alla notifica le intese di cui all'articolo 43, comma 1, del TUSMAR che intervengono tra soggetti operanti nel sistema integrato delle comunicazioni, nonché le operazioni di concentrazione nelle quali anche solo una delle parti sia un soggetto operante nel medesimo sistema.

Ai sensi del comma 2-bis del Regolamento, sono soggette ai medesimi obblighi di notifica anche le operazioni che hanno per oggetto il trasferimento dell'autorizzazione per l'attività di fornitore di servizi media audiovisivi nonché la connessa attribuzione della numerazione dell'ordinamento automatico dei canali della televisione digitale terrestre.

Di seguito tutti i moduli relativi alle predette istruttorie:

 

 

 

 

 


L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, come previsto all'art. 1 comma 6, lett. c) della legge 249/97, autorizza i procedimenti inerenti i trasferimenti di proprietà delle società radiotelevisive. Ai sensi dell'articolo 43 del TUSMAR, l'Agcom svolge i procedimenti in materia di posizioni dominanti e di verifica delle soglie antincontrative previste dal medesimo articolo.

Con l'adozione della Delibera n. 368/14/CONS del 17 luglio 2014, l'Autorità si è dotata di un nuovo Regolamento recante "la disciplina dei procedimenti in materia di autorizzazione ai trasferimenti di proprietà delle società radiotelevisive e dei procedimenti di cui all'articolo 43 del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177", modificato dalla Delibera n. 110/16/CONS del 24 marzo 2016.

In particolare, gli articoli 3 e 4 del Regolamento prevedono rispettivamente che le istanze di autorizzazione al trasferimento di proprietà delle società radiotelevisive e le notifiche delle operazioni di concentrazione e delle intese siano comunicate all'Autorità attraverso appositi formulari pubblicati sul sito web.

La comunicazione viene effettuata preventivamente ovvero entro 15 giorni dal perfezionamento dell'operazione, al superamento delle soglie di fatturato previste dal comma 1 dell'articolo 4 del Regolamento.

Sono soggette alla notifica le intese di cui all'articolo 43, comma 1, del TUSMAR che intervengono tra soggetti operanti nel sistema integrato delle comunicazioni, nonché le operazioni di concentrazione nelle quali anche solo una delle parti sia un soggetto operante nel medesimo sistema.

Ai sensi del comma 2-bis del Regolamento, sono soggette ai medesimi obblighi di notifica anche le operazioni che hanno per oggetto il trasferimento dell'autorizzazione per l'attività di fornitore di servizi media audiovisivi nonché la connessa attribuzione della numerazione dell'ordinamento automatico dei canali della televisione digitale terrestre.

Di seguito tutti i moduli relativi alle predette istruttorie: