Vai al contenuto

Best Practice sull’applicazione del Regolamento P2B

 

Le best practice si riferiscono a pratiche che l'Autorità valuta positivamente ai fini dell'applicazione del Regolamento (UE) 2019/1150 da parte dei fornitori di servizi di intermediazione online e di motori di ricerca e – in tal senso – rappresentano un utile strumento diretto ad offrire agli operatori spunti di miglioramento e modelli da prendere a riferimento.

L'individuazione delle best pratice si inserisce in una serie di iniziative lanciate dall'Autorità nell'ambito del Tavolo tecnico P2B volte a rafforzare l'efficacia nell'attuazione delle disposizioni regolamentari da parte delle piattaforme online e a garantire una migliore fruibilità degli strumenti di tutela e di salvaguardia dei diritti degli utenti commerciali.

Sono state individuate quattro aree di intervento per le quali definire delle best practice:

  1. reperibilità di termini e condizioni e delle informative correlate
  2. sistema interno di gestione dei reclami
  3. mediazione
  4. requisiti delle informative relative al posizionamento

Documentazione:

 

 

Le best practice si riferiscono a pratiche che l'Autorità valuta positivamente ai fini dell'applicazione del Regolamento (UE) 2019/1150 da parte dei fornitori di servizi di intermediazione online e di motori di ricerca e – in tal senso – rappresentano un utile strumento diretto ad offrire agli operatori spunti di miglioramento e modelli da prendere a riferimento.

L'individuazione delle best pratice si inserisce in una serie di iniziative lanciate dall'Autorità nell'ambito del Tavolo tecnico P2B volte a rafforzare l'efficacia nell'attuazione delle disposizioni regolamentari da parte delle piattaforme online e a garantire una migliore fruibilità degli strumenti di tutela e di salvaguardia dei diritti degli utenti commerciali.

Sono state individuate quattro aree di intervento per le quali definire delle best practice:

  1. reperibilità di termini e condizioni e delle informative correlate
  2. sistema interno di gestione dei reclami
  3. mediazione
  4. requisiti delle informative relative al posizionamento

Documentazione: