Vai al contenuto

Articolazione delle Unità organizzative

Segretariato generale

Segretario Generale: Giulietta Gamba

Vice Segretario Generale: Nicola Sansalone

Vice Segretario Generale: Giovanni Santella

Il Segretariato generale è diretto dal Segretario generale, il quale risponde al Consiglio del complessivo funzionamento della struttura, assicura il coordinamento dell'azione amministrativa e vigila sulla efficienza e sull'efficacia delle Direzioni e dei Servizi dell'Autorità.
Il Segretariato generale, in particolare:
- risponde dell'efficienza e dell'efficacia complessiva dell'azione amministrativa;
- verifica la completezza degli atti e la loro conformità agli indirizzi degli Organi collegiali;
- sovrintende all'aggiornamento dei regolamenti interni;
- cura l'adempimento degli obblighi di legge segnalati dalle Direzioni e dai Servizi competenti;
- cura la preparazione e dirama l'ordine del giorno delle riunioni degli Organi collegiali e delle audizioni dinanzi agli stessi, assicurando la redazione del processo verbale e comunicando i relativi esiti alle strutture competenti;
- sovrintende all'attuazione delle deliberazioni dell'Autorità verificandone tempi e modalità di esecuzione;
- cura la pianificazione dei procedimenti istruttori e sovrintende al loro regolare svolgimento, in conformità alle priorità e agli indirizzi stabiliti dagli Organi collegiali; - cura la predisposizione del piano della performance e coordina la programmazione e il controllo della gestione amministrativa;
- coordina l'attività di misurazione e valutazione delle performance individuali del personale e provvede alla valutazione dei dirigenti, informandone la Commissione di garanzia e controllo;
- effettua il costante monitoraggio dei procedimenti, assicurando il coordinamento tra le unità organizzative e vigila sulla loro efficienza ed efficacia, dandone periodicamente informazione agli Organi collegiali;
- assicura la pubblicità delle deliberazioni;
- sovrintende alla pianificazione dei processi gestionali e amministrativo-contabili, riferendo al Consiglio e alla Commissione di garanzia e controllo;
- propone al Consiglio il piano delle risorse umane e finanziarie e i bilanci annuali;
- cura i rapporti con gli organi di informazione e la comunicazione esterna in attuazione degli indirizzi del Presidente e del Consiglio;
- coadiuva il Presidente nella cura dei rapporti istituzionali, in particolare con gli organi costituzionali, con le pubbliche amministrazioni e con le altre Autorità indipendenti, coordinando la partecipazione dell'Autorità alle riunioni tecniche e alle iniziative di carattere inter-istituzionale e dando di ciò costante informazione al Consiglio;
- dispone l'immediata registrazione della corrispondenza nel protocollo dell'Autorità, limitandone l'accessibilità nei casi in cui ricorrano particolari ragioni di riservatezza;
- coordina le attività per il funzionamento del Contact Center dell'Autorità e cura le relazioni con il pubblico;
- cura i rapporti con i Comitati regionali delle comunicazioni e svolge tutte le attività necessarie per la verifica del rispetto dell'Accordo quadro e delle connesse Convenzioni, verificando l'efficacia e l'efficienza dell'esercizio delle funzioni ad essi delegate;
- coordina le attività ispettive proposte dalle Direzioni e cura i rapporti con i Nuclei della Guardia di Finanza e della Polizia postale e delle telecomunicazioni;
- supporta la Commissione di garanzia e controllo ed il Comitato etico.
Il Segretario generale è coadiuvato dalla Segreteria degli Organi Collegiali, che assicura il supporto alle riunioni degli Organi collegiali.

Ufficio gestione Contact Center e relazioni con il pubblico

Dirigente: Federico Flaviano

Gestisce le attività del Contact Center dell'Autorità assicurando, mediante servizi di ascolto telefonico, posta elettronica o altri mezzi, l'informazione ai singoli cittadini, utenti e consumatori, alle Amministrazioni pubbliche, alle imprese o associazioni nelle materie di competenza dell'Autorità. Attua i processi di verifica della qualità dei servizi di Contact Center esternalizzati e del gradimento da parte degli utenti. Cura l'informazione sugli strumenti di tutela attivabili dai consumatori e, d'intesa con le Direzioni interessate e l'Ufficio CORECOM e coordinamento ispettivo, promuove l'adozione di azioni che facilitano l'utilizzazione degli strumenti e dei servizi di risoluzione delle controversie. Garantisce l'esercizio del diritto di accesso civico generalizzato previsto dalla normativa vigente. Assicura il costante coordinamento e scambio di informazioni con gli altri Uffici dell'Autorità.

Ufficio Comunicazione e sito internet

Dirigente: Antonio De Tommaso ad interim

Cura i rapporti con gli organi di informazione in attuazione degli indirizzi del Consiglio provvedendo, tra l'altro, alla stesura e diffusione dei comunicati stampa relativi all'attività istituzionale dell'Autorità, alla preparazione di interviste e conferenze stampa. Gestisce il sito web in accordo con le Direzioni e i Servizi e la comunicazione sulla intranet dell'Autorità, nonché i profili ufficiali dell'Autorità sui social network. Predispone il piano annuale di comunicazione esterna dell'Autorità.

Ufficio CORECOM e coordinamento ispettivo

Dirigente: Nicola Sansalone

Cura i rapporti con i Comitati regionali delle comunicazioni e svolge tutte le attività necessarie per la verifica del rispetto dell'Accordo quadro e delle connesse Convenzioni, verificando l'efficacia e l'efficienza dell'esercizio delle funzioni ad essi delegate. Cura altresì il coordinamento delle attività ispettive proposte dalle Direzioni e coadiuva il Segretario generale nella gestione dei rapporti con i Nuclei della Guardia di Finanza e della Polizia postale e delle telecomunicazioni.

Direzione tutela dei consumatori

Direttore: Giovanni Santella ad interim 

La Direzione tutela dei consumatori svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie nelle seguenti materie:
- tariffe e condizioni qualitative di offerta del servizio universale;
- indicatori di performance e correlazione tra condizioni regolate dei servizi all'ingrosso e servizi offerti ai consumatori finali;
- contratti e diritto di recesso;
- trasparenza dei prezzi e delle informazioni ai consumatori e pubblicazione;
- qualità e carte dei servizi, prestazioni dei servizi di assistenza ai clienti;
- condizioni di offerta dei servizi di accesso ad un'internet aperta (net neutrality) e di roaming al dettaglio di cui al Regolamento UE n. 2015/2120;
- gestione delle denunce e segnalazioni degli utenti nei settori delle comunicazioni elettroniche;
- contenzioso tra operatori e utenti nei mercati dei servizi media;
- contenzioso tra operatori e utenti nei mercati dei servizi digitali;
- contenzioso tra gestori e utenti nei mercati dei servizi di comunicazioni elettroniche;
- rapporti con le associazioni dei consumatori e con altri organismi preposti alla gestione e risoluzione di controversie;
- pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato in materia di pratiche commerciali scorrette, ai sensi del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, e di pubblicità ingannevole e comparativa, ai sensi del decreto legislativo 2 agosto 2007, n. 145.

Ufficio servizio universale trasparenza e regolamentazione 

Dirigente: Giovanni Santella ad interim 

Cura i procedimenti e svolge le attività di regolamentazione e vigilanza in materia di servizio universale offerto dal soggetto designato e di accessibilità e non discriminazione dei servizi di comunicazione elettronica agli utenti finali disabili. Predispone indicatori di performance e criteri quantitativi per il confronto e l'analisi d'impatto delle condizioni di offerta di servizi all'ingrosso regolamentati e le prestazioni tecniche e qualitative ai consumatori finali. Definisce le misure funzionali alla trasparenza dei prezzi, il dettaglio nella fatturazione, la comparabilità delle offerte e la pubblicazione delle informazioni, verificandone il rispetto.

Ufficio per i diritti degli utenti di reti e servizi di comunicazione

Dirigente: Giovanni Santella ad interim 

Cura i procedimenti intesi a verificare la qualità dei servizi e a promuovere strumenti di trasparenza e informazione sulle prestazioni e la qualità dei servizi (carte dei servizi, codici di autoregolamentazione). Svolge le attività e cura i procedimenti in materia di politiche di contatto e assistenza clienti. Verifica il rispetto delle condizioni di offerta dei servizi alle misure di armonizzazione al Regolamento UE in materia di roaming al dettaglio e net neutrality definite dalla Direzione reti e servizi di comunicazioni elettroniche. Istruisce i pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato in materia di pratiche commerciali scorrette e di pubblicità ingannevole e comparativa. Cura i rapporti con le associazioni dei consumatori e delle imprese di servizi di comunicazione elettronica, promuovendone la partecipazione anche attraverso audizioni periodiche.

Ufficio garanzie e tutele

Dirigente: Enrico Maria Cotugno

Cura i procedimenti e le attività necessarie per la definizione delle controversie tra utenti e operatori nei mercati dei servizi di comunicazione elettroniche, nei mercati dei servizi media e nei mercati dei servizi digitali. Vigila sulla corretta applicazione dei regolamenti nelle materie di competenza della Direzione. Gestisce le segnalazioni degli utenti nei confronti degli operatori di comunicazioni elettroniche, classificandole e aggregandole. Ferme restando le competenze degli altri Uffici della Direzione, cura i procedimenti e ogni altra attività di vigilanza e sanzionatoria in ordine al rispetto delle disposizioni normative e regolamentari a tutela degli utenti di servizi di comunicazioni elettroniche, anche tramite verifiche e attività ispettive, presso le sedi delle imprese.

Direzione reti e servizi di comunicazioni elettroniche

Direttore: Antonio Provenzano 

Svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie, con particolare riferimento alle seguenti materie:
- mercati dell'interconnessione, fissa e mobile, e dei sevizi di accesso alle reti di comunicazione elettroniche;
- modelli economici di pricing di contabilità regolatoria e di valutazione della parità di trattamento interno-esterno;
- verifica dei costi del servizio universale e analisi e valutazione delle modifiche del contenuto dei servizi ricompresi nel servizio universale;
- tariffe e parametri qualitativi d'interconnessione, fissa e mobile, e di accesso dei servizi regolamentati e non regolamentati e verifica ex ante della replicabilità tecnica ed economica;
- condizioni per garantire parità di accesso e governance della non discriminazione (equivalence);
- controversie tra gli operatori di comunicazioni elettroniche e tra operatori e gestori di infrastrutture fisiche;
- piani e procedure di assegnazione della numerazione e indirizzamento;
- misure per l'armonizzazione dei servizi di roaming nel mercato unico europeo;
- attività in materia di radiospettro nel settore delle telecomunicazioni e della radiodiffusione;
- piani e procedure di assegnazione e gestione delle frequenze per le telecomunicazioni e per la radiodiffusione;
- misure per l'armonizzazione delle regole di fornitura dei servizi di accesso a garanzia di un'internet aperta (net neutrality);
- pareri al Ministero dello sviluppo economico in merito ai trasferimenti dei diritti d'uso delle frequenze; - pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione;
- istruttoria relativa ai pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione;
- sicurezza nelle comunicazioni.

Ufficio regolamentazione dei mercati e delle reti

Dirigente: Marco Benacchio

Svolge le attività regolamentari nel settore delle comunicazioni elettroniche sulla base dei criteri di definizione dei mercati e delle procedure di regolamentazione previste dal quadro normativo europeo e nazionale. Predispone i modelli di costo e di prezzo relativi ai servizi regolamentati e non regolamentati, svolge le attività istruttorie relative alla predisposizione degli schemi di contabilità regolatoria. Svolge i procedimenti di approvazione delle offerte di riferimento relative ai servizi all'ingrosso di accesso e interconnessione sottoposti a obblighi. Svolge le attività relative al finanziamento degli obblighi di servizio universale, all'evoluzione del contenuto del servizio universale e alla designazione delle imprese incaricate della sua fornitura. Svolge le attività regolamentari relative alle misure per l'armonizzazione dei servizi di roaming e per garantire l'accesso a una Internet aperta (net neutrality) nel mercato unico europeo. Istruisce i pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lett. c), n. 11, della legge n. 249/1997, relativi ai mercati di competenza della Direzione. Istruisce i pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione. Cura i rapporti con gli organismi nazionali, Unione europea e internazionali sui temi di propria competenza con il coordinamento del Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale.

Ufficio vigilanza e controversie in materia di servizi di comunicazioni

Dirigente: Sergio Del Grosso

Cura i procedimenti e svolge ogni altra attività, anche preistruttoria, finalizzata alla risoluzione delle controversie tra gli operatori di comunicazioni elettroniche e tra operatori e gestori di infrastrutture fisiche. Vigila, anche attraverso attività ispettive, sul rispetto della normativa di settore relativa alle attività di competenza della Direzione e cura i procedimenti sanzionatori per le violazioni a carico degli operatori di comunicazioni elettroniche e gestori di infrastrutture fisiche. Svolge le attività di vigilanza relative ai mercati all'ingrosso, e le connesse attività di verifica degli obblighi e dei rimedi in capo agli operatori secondo le previsioni del Codice delle comunicazioni elettroniche. Svolge le attività di vigilanza in materia di parità di trattamento interno-esterno e non discriminazione tecnica, qualitativa ed economica (equivalence e condizioni di replicabilità tecnica ed economica) curando a tal fine i rapporti con l'Organo di Vigilanza sulla parità di accesso alla rete fissa di TIM (OdV). Svolge le attività istruttorie relative alla vigilanza sulle procedure di passaggio degli utenti tra operatori, inclusa la portabilità del numero, su rete fissa e mobile. Svolge le attività relative alla disciplina e alla vigilanza sui piani e sulle procedure di assegnazione della numerazione e indirizzamento e alla connessa disciplina per i servizi finali di comunicazione elettronica. Svolge le attività in materia di garanzia della sicurezza delle comunicazioni.

Ufficio radio spettro

Dirigente: Mauro Martino

Svolge le attività di competenza dell'Autorità in materia di radio spettro curando l'analisi dell'evoluzione delle norme tecniche e partecipando, ove necessario, all'attività dei relativi organismi di regolazione e standardizzazione. Cura i procedimenti e svolge le attività relative alla assegnazione e gestione delle frequenze, seguendone l'evoluzione, l'aggiornamento e assicurandone la conformità e coerenza con la normativa europea. Istruisce i pareri in materia di radio spettro e della disciplina relativa ai diritti d'uso delle frequenze inclusi quelli relativi al trasferimento o affitto dei diritti d'uso individuali. Cura l'attività di regolamentazione e vigilanza relativa alla pianificazione delle frequenze radiotelevisive. Cura i rapporti con gli organismi nazionali, Unione europea e internazionali sui temi di propria competenza con il coordinamento del Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale. Cura i procedimenti e svolge tutte le attività finalizzate alla risoluzione delle controversie in materia di accesso alle piattaforme trasmissive.

Direzione servizi media

Direttore: Giorgio Greppi

Svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie con particolare riferimento alle seguenti materie:
- tutela del pluralismo e concorrenza nei media;
- par condicio in periodi elettorali e non elettorali e sondaggi demoscopici e politico-elettorali;
- servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale, contratto di servizio e obblighi della concessionaria del servizio pubblico;
- diritti audiovisivi sportivi e diritto di rettifica;
- obblighi di programmazione e quote europee, diritti secondari e produttori indipendenti;
- sondaggi;
- tutela dei minori, della dignità umana e delle minoranze e rapporti con le rappresentanze degli utenti;
- titoli abilitativi dei servizi media;
- numerazione automatica dei canali (LCN), di guide elettroniche dei programmi (EPG) e applicazioni della TV connessa;
- posizioni dominanti e limiti anti-concentrativi nei servizi di media, inclusa l'editoria;
- parità di condizioni nei mercati concorrenziali dei servizi media in presenza di finanziamento pubblico;
- monitoraggio radiotelevisivo e disciplina della pubblicità e dell'inserimento di prodotti;
- pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione;
- istruttoria relativa ai pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione;
- attività di regolamentazione, di vigilanza e sanzionatorie in materia di pubblicità delle amministrazioni pubbliche e degli enti pubblici di cui all'art. 41 del Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici.

Ufficio servizio pubblico televisivo, radiofonico e multimediale

Dirigente: Giorgio Greppi ad interim

Svolge l'attività di regolamentazione, di vigilanza e sanzionatoria in materia di par condicio in periodi elettorali e non elettorali, anche con specifico riferimento alle norme emanate per l'azienda concessionaria pubblica dalla Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, in materia di pluralismo interno ai sensi della normativa vigente e in materia di sondaggi demoscopici e politico-elettorali e al diritto di rettifica. Svolge l'attività prevista dalla legge n. 214/2004, in materia di conflitti di interessi, anche ai sensi dell'articolo 2, comma 9, della legge n. 481/1995. Cura i procedimenti e svolge ogni altra attività nelle materie di regolamentazione, di vigilanza e sanzionatorie della concessionaria del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale e dei sondaggi. Vigila sul rispetto degli indirizzi impartiti dalla Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi. Predispone le linee guida per il contratto di servizio, definisce le metodologie e i criteri per la vigilanza degli obblighi e determina gli indicatori di qualità del servizio pubblico. Verifica la parità di condizioni concorrenziali in presenza di sistema di "finanziamento duplice" del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale. Cura i procedimenti e svolge ogni altra attività di regolamentazione, compresa la disciplina degli affollamenti pubblicitari, di vigilanza, anche attraverso attività ispettive e sanzionatorie, nel settore dei media audiovisivi anche con riferimento ai diritti audiovisivi sportivi, al diritto di cronaca, agli eventi di grande rilevanza pubblica, alle quote europee e di produttori indipendenti. Cura le attività inerenti all'Osservatorio permanente in materia di inserimento dei prodotti.

Ufficio disciplina, vigilanza e sanzioni dei servizi media

Dirigente: Mirella Le Fosse

Cura i procedimenti e svolge ogni altra attività di vigilanza, anche attraverso attività ispettive e sanzionatorie, nel settore dei media audiovisivi e radiofonici con riferimento alla tutela dei minori nella programmazione audiovisiva, alla pubblicità, alle sponsorizzazioni e all'inserimento di prodotti, alla dignità umana, alla tutela di particolari categorie di utenti e delle minoranze, curando in tale ultimo ambito i rapporti con le associazioni degli utenti e delle famiglie. Gestisce i rapporti con il Comitato media e minori. Svolge l'attività di regolamentazione, di vigilanza e sanzionatorie in materia di pubblicità delle amministrazioni pubbliche e degli enti pubblici.

Ufficio pluralismo e concorrenza nei servizi media

Dirigente: Paolo Lupi

Effettua l'analisi e il monitoraggio dei mercati dell'audiovisivo, ai fini della tutela del pluralismo esterno e della concorrenza dei media; svolge le relative funzioni istruttorie di cui al Titolo VI del Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici e verifica il rispetto dei limiti anti concentrativi dell'editoria. Cura le garanzie dell'accesso dei fornitori di servizi di media alle piattaforme trasmissive, anche con riferimento ai processi di convergenza in atto, al fine di adeguarne la regolamentazione. Predispone la regolamentazione in materia di numerazione automatica della televisione digitale terrestre (LCN), di guide elettroniche dei programmi (EPG) e applicazioni della TV connessa e, a tal fine, valuta l'evoluzione dei modelli di consumo e di diffusione dei nuovi prodotti audiovisivi e multimediali. Istruisce i pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lett. c), n. 11, della legge n. 249/1997, per il settore audiovisivo. Istruisce i pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione. Cura i procedimenti finalizzati alle autorizzazioni per i trasferimenti e le cessioni di proprietà di aziende radiotelevisive e al rilascio dei titoli abilitativi relativi alla diffusione via satellite di contenuti audiovisivi, ai servizi di media audiovisivi lineari o radiofonici su altri mezzi di comunicazione elettronica, ai servizi di media audiovisivi a richiesta.

Direzione servizi postali

Direttore: Ivana Nasti

La Direzione servizi postali svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie nei mercati postali, con particolare riferimento alle seguenti materie:
- analisi dei mercati e promozione della concorrenza;
- accesso alla rete;
- servizio universale;
- qualità e caratteristiche dei servizi;
- tariffe dei servizi regolamentati;
- gestione delle denunce e segnalazioni degli utenti;
- contenzioso tra gestori e utenti;
- ove previsto dalla legge, pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione;
- istruttoria relativa ai pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione.

Ufficio regolamentazione e servizio universale

Dirigente: Alberta Corona

Cura i procedimenti e le attività di regolamentazione finalizzate alla promozione della concorrenza nel settore postale e al rispetto della normativa europea e nazionale vigenti a tutela degli utenti da parte di tutti gli operatori del settore postale. Predispone, in particolare, i provvedimenti in materia di accesso al mercato dei servizi postali, alla rete del fornitore del servizio universale, e di determinazione delle tariffe dei servizi regolamentati. Definisce le condizioni di fornitura del servizio universale e i criteri di separazione contabile; svolge le attività regolamentari relative al finanziamento degli obblighi di servizio universale, in particolare in materia di analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell'eventuale costo netto del fornitore del servizio universale. Svolge attività consultiva sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione. Cura le attività relative alla gestione dei rapporti con le istituzioni e gli organismi dell'Unione europea ed internazionali nelle materie di competenza della Direzione, con il coordinamento del Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale.

Ufficio vigilanza e tutela dei consumatori

Dirigente: Ivana Nasti ad interim

Effettua l'analisi e il monitoraggio dei mercati postali, anche mediante l'istituzione di un apposito osservatorio. Vigila, anche attraverso l'esercizio della funzione ispettiva, sul rispetto della normativa di settore da parte di tutti gli operatori nei mercati postali; in particolare vigila sull'adempimento degli obblighi a carico del fornitore del servizio universale, anche ai fini della verifica sull'affidamento del servizio universale, e sull'adempimento degli obblighi a carico dei titolari di licenza o autorizzazione; sul rispetto della normativa primaria e regolamentare in materia di contabilità dei costi, di separazione contabile e a tutela degli utenti. Cura le attività in materia di tutela degli utenti e dei consumatori finali, in particolare, per ciò che riguarda l'equità e la trasparenza delle condizioni commerciali, la completezza delle informazioni, la qualità dei servizi, anche mediante la predisposizione delle carte dei servizi. Cura la gestione delle segnalazioni degli utenti nei confronti degli operatori mediante la raccolta e il monitoraggio sistematico delle segnalazioni e delle denunce anche secondo criteri finalizzati ad assicurare la massima efficacia ed efficienza della attività di regolamentazione e di vigilanza. Cura, anche attraverso sistemi di risoluzione online delle controversie, i procedimenti e le attività inerenti al contenzioso tra operatori e gli utenti. Cura i rapporti con le associazioni dei consumatori e delle imprese di settore, promuovendone la partecipazione anche attraverso audizioni periodiche e tavoli tecnici. Istruisce i procedimenti sanzionatori nelle materie di competenza della Direzione.

Direzione per i servizi digitali

Direttore: Benedetta Alessia Liberatore

Svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie con particolare riferimento alle seguenti materie:
- diritti digitali;
- promozione e monitoraggio dello sviluppo dei servizi e delle applicazioni digitali e nuovi scenari di investimento e di offerta per effetto dell'innovazione tecnologica;
- pubblicità sul gioco d'azzardo;
- interconnessione tra piattaforme, interoperabilità tra servizi digitali e governance della rete;
- gestione collettiva del diritto d'autore e dei diritti connessi;
- nuovi mercati e servizi di intermediazione sulle piattaforme online;
- analisi di economia dei dati e delle piattaforme online;
- elaborazione di metodologie e di strumenti finalizzati alla verifica della qualità dell'informazione sulle piattaforme digitali e all'analisi dell'impatto dell'intermediazione algoritmica;
- big data e intelligenza artificiale;
- attuazione e monitoraggio degli Obiettivi digitali europei e rapporti con i soggetti pubblici preposti alla loro realizzazione;
- monitoraggio sull'utilizzo delle tecnologie digitali da parte della pubblica amministrazione;
- indici d'ascolto sui servizi media ed online;
- secondary ticketing;
- pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione;
- istruttoria relativa ai pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione.

Ufficio diritti digitali

Dirigente: Benedetta Alessia Liberatore ad interim

Cura i procedimenti e svolge le attività relative alle funzioni di regolamentazione, di vigilanza, anche attraverso attività ispettive e sanzionatorie, nel settore del diritto d'autore e della gestione collettiva dei diritti d'autore, dei diritti connessi e pubblicità sul gioco d'azzardo. Gestisce i rapporti con il Comitato sulla tutela del diritto d'autore online. Monitora l'utilizzo delle tecnologie digitali da parte della pubblica amministrazione. Svolge l'attività di vigilanza sui sistemi di rilevazione degli indici di ascolto sui servizi media e online.

Ufficio piattaforme, servizi digitali e platform to business

Dirigente: Maria Cristina Giorgini

Cura i procedimenti e svolge le attività relative alle funzioni di regolamentazione, di vigilanza, anche attraverso attività ispettive e sanzionatorie finalizzate alla diffusione dei servizi digitali e dell'uso della piattaforma internet, monitorandone l'evoluzione tecnologica e di mercato. Svolge le attività connesse allo sviluppo aperto e competitivo dei nuovi mercati e servizi di intermediazione sulle piattaforme online, anche in relazione all'utilizzo dei Big Data e dell'Intelligenza Artificiale. Cura l'implementazione del Regolamento per l'enforcement del Regolamento (UE) 2019/1150 "Platform to business" e vigila sulla sua applicazione. Provvede all'elaborazione di metodologie e di strumenti finalizzati alla verifica della qualità dell'informazione sulle piattaforme digitali e della trasparenza dell'intermediazione algoritmica, anche attraverso tecniche di analisi di economia dei dati. Provvede all'attuazione e al monitoraggio degli Obiettivi digitali europei e cura i rapporti con i soggetti pubblici preposti alla loro realizzazione. Promuove e monitora lo sviluppo dei servizi e delle applicazioni digitali anche attraverso l'analisi dei nuovi scenari di consumo e di offerta per effetto dell'innovazione tecnologica. Svolge le attività di vigilanza e sanzionatoria in ordine al rispetto delle disposizioni normative in materia di secondary ticketing. Istruisce i pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione. Istruisce i pareri sugli aiuti di Stato e nelle materie di competenza della Direzione e cura i rapporti con gli organismi nazionali, Unione europea ed internazionali sui temi di propria competenza, con il coordinamento del Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale.

Direzione studi, ricerche e statistiche

Direttore: Mario Staderini

Sono attribuite le seguenti competenze:
- consulenza economica e statistica agli Organi collegiali, al Segretario generale e agli Uffici su tutte le materie di competenza dell'Autorità; - svolgimento, su proposta e d'intesa con le Direzioni, di indagini conoscitive su tematiche di interesse dell'Autorità;
- analisi e verifica del Sistema Integrato delle Comunicazioni (SIC);
- iniziative a favore dell'alfabetizzazione digitale;
- gestione della biblioteca e cura delle banche dati per l'analisi statistica e la produzione di bollettini o osservatori;
- adempimenti relativi alla Informativa Economica di Sistema (IES);
- analisi ex ante e verifica ex post dell'impatto della regolazione;
- promozione delle relazioni con Università ed enti di ricerca nazionali e internazionali;
- raccolta dei contributi e coordinamento, sotto la supervisione del Segretario generale, per l'elaborazione della relazione annuale al Parlamento;
- tenuta del Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) e cura dei relativi adempimenti, anche di natura sanzionatoria; - gestione della sezione speciale del Registro del Catasto nazionale delle frequenze radiotelevisive;
- sviluppo e gestione della banca dati delle reti di accesso a Internet, fisse e mobili, disponibili sul territorio nazionale e di altre banche dati dell'Autorità;
- sviluppo delle competenze con particolare riguardo a quelle digitali, mediante la promozione di corsi di alta formazione professionale in tutte le materie di interesse dell'Autorità, attraverso sinergie culturali con le Università italiane ed estere e con i maggiori centri di ricerca.

Ufficio banche dati e broadband map

Dirigente: Mario Staderini ad interim

Sviluppa e gestisce le banche dati delle reti di accesso a Internet, fisse e mobili, disponibili sul territorio nazionale e le altre banche dati dell'Autorità. Svolge le attività relative al sistema per la mappatura delle reti di accesso ad internet sul territorio nazionale (broadband map) e cura la relativa piattaforma di sviluppo e gestione. Cura la tenuta del Registro degli operatori di comunicazione (ROC) e i relativi adempimenti, anche di natura sanzionatoria nonché gli adempimenti relativi alla Informativa Economica di Sistema (IES). Gestisce il Catasto nazionale delle frequenze radiotelevisive, sezione speciale del ROC. Gestisce e cura le banche dati per l'analisi statistica ai fini della produzione di bollettini o osservatori.

Ufficio studi e analisi

Dirigente: Giulio Votano

Fornisce agli Organi collegiali e al Segretario generale consulenza economico-statistica nelle materie di competenza dell'Autorità, anche attraverso la redazione di pareri. Svolge l'analisi e la verifica del Sistema integrato delle Comunicazioni (SIC). Su proposta e d'intesa con le Direzioni, effettua indagini conoscitive su tematiche di interesse dell'Autorità. Svolge, sotto la supervisione del Segretario generale, il coordinamento operativo tra le Direzioni, curando la raccolta dei relativi contributi per l'elaborazione della Relazione annuale al Parlamento. Svolge l'analisi ex ante e la verifica ex post dell'impatto della regolazione in conformità con le linee guida adottate dall'Autorità.

Ufficio alta formazione

Dirigente: Davide Gallino

Cura lo sviluppo delle competenze con particolare riguardo a quelle digitali, mediante la promozione di corsi di alta formazione professionale in tutte le materie di interesse dell'Autorità, attraverso sinergie culturali con le Università italiane ed estere e con i maggiori centri di ricerca. Promuove iniziative a favore dell'alfabetizzazione digitale. Promuove le relazioni con Università ed Enti di ricerca nazionali e internazionali. Gestisce la biblioteca curandone il costante aggiornamento, anche in formato digitale.

Servizio giuridico

Direttore: Silvia Coppari

Al Servizio giuridico sono attribuite le seguenti competenze:
- consulenza giuridica agli Organi collegiali, al Segretario generale e agli Uffici su tutte le materie di competenza dell'Autorità;
- assistenza agli Uffici sulle questioni giuridiche dei relativi procedimenti e provvedimenti al fine di garantirne la legittimità;
- supervisione dei procedimenti e provvedimenti sanzionatori, al fine di assicurarne la coerenza e uniformità;
- approfondimento di temi e questioni di carattere giuridico relativi ai settori di competenza dell'Autorità;
- su richiesta degli Organi collegiali o del Segretario generale, redazione di un parere preventivo, anche in forma sintetica, sulla legittimità degli schemi di provvedimenti di particolare rilevanza e complessità;
- tenuta e aggiornamento del massimario della giurisprudenza rilevante per l'Autorità;
- analisi e aggiornamento costante della normativa nazionale, europea e internazionale in relazione a temi di interesse dell'Autorità; - elaborazione delle relazioni per la difesa in giudizio dell'Autorità e gestione dei rapporti con l'Avvocatura dello Stato;
- elaborazione di relazioni con riferimento alle procedure di infrazione dell'Unione europea e di rinvio pregiudiziale;
- diffusione presso gli Uffici degli orientamenti giurisprudenziali e presentazione al Consiglio dell'Autorità di una informativa semestrale sull'andamento del contenzioso;
- predisposizione degli schemi dei regolamenti interni in materia di organizzazione, funzionamento, contabilità e personale, d'intesa con i Servizi interessati.

Ufficio contenzioso

Dirigente: Silvia Coppari ad interim

Svolge le attività necessarie alla gestione del contenzioso in cui è parte o comunque è interessata l'Autorità provvedendo in particolare all'elaborazione delle deduzioni per la difesa in giudizio dell'Autorità e all'analisi delle decisioni al fine di intraprendere le opportune iniziative legali. Cura i rapporti con l'Avvocatura dello Stato. Elabora le relazioni sulle procedure di infrazione dell'Unione europea e di rinvio pregiudiziale, curandone i relativi rapporti. Cura la tenuta e l'aggiornamento del massimario della giurisprudenza rilevante per l'Autorità; provvede alla tempestiva diffusione presso gli Uffici degli orientamenti giurisprudenziali e presenta al Consiglio dell'Autorità un'informativa semestrale sull'andamento del contenzioso.

Ufficio consultivo

Dirigente: Silvia Coppari ad interim

L'ufficio fornisce agli Uffici dell'Autorità consulenza giuridica sulle materie di rispettiva competenza e li assiste sulle questioni giuridiche relative ai rispettivi procedimenti, al fine di garantire la legittimità dei provvedimenti. Provvede in particolare alla supervisione dei procedimenti sanzionatori e dei relativi schemi di provvedimento da sottoporre agli Organi collegiali, al fine di assicurarne non solo la legittimità, ma anche la coerenza e uniformità rispetto ai precedenti. Svolge attività di analisi e approfondimento su temi e questioni di carattere giuridico nei settori di competenza dell'Autorità; cura l'aggiornamento della produzione normativa nazionale, dell'Unione europea e internazionale negli ambiti di competenza dell'Autorità, segnalando le novità di rilievo. Su richiesta degli Organi collegiali o del Segretario generale esprime un parere preventivo, anche in forma sintetica, sulla legittimità degli schemi di provvedimento di particolare rilevanza e complessità. Predispone, d'intesa con i Servizi interessati, gli schemi dei regolamenti interni in materia di organizzazione, funzionamento, contabilità e personale e ne cura il relativo aggiornamento.

Servizio sistema dei controlli interni

Direttore: Claudio Lorenzi

Al Servizio sistema dei controlli interni sono attribuite le seguenti competenze:
a) svolgimento delle attività preparatorie ai fini della predisposizione del piano della performance da parte del Segretario generale;
b) verifica della congruenza tra gli obiettivi della programmazione strategica e i risultati raggiunti, nonché monitoraggio periodico del livello di conseguimento;
c) controllo sull'andamento economico-gestionale dell'Autorità ivi comprese la verifica dell'efficacia, dell'efficienza e dell'economicità dell'azione amministrativa sulla base del rapporto tra costi e risultati raggiunti, nonché la verifica dello stato di attuazione dei regolamenti interni.
d) gestione delle attività e degli adempimenti previsti dalla normativa sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, nonché di prevenzione della corruzione;
e) riferisce alla Commissione di garanzia e controllo, alla quale sottopone gli esiti delle verifiche di cui alle lettere b) e c).

Responsabile prevenzione corruzione e trasparenza

Dirigente: Maria Pia Caruso

Assicura l'osservanza delle disposizioni di cui alla Legge 6 novembre 2012, n. 190, e al Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33, provvedendo a gestire e a vigilare sugli adempimenti previsti dalla citata normativa. Dà comunicazione con congrua periodicità al Direttore sull'attività svolta e, tempestivamente, sulle eventuali disfunzioni riscontrate.

Ufficio controllo strategico e di gestione

Dirigente: Claudio Lorenzi ad interim

Svolge attività preparatorie ai fini della predisposizione del piano della performance da parte del Segretario generale e verifica la congruenza tra gli obiettivi della programmazione strategica e i risultati raggiunti. Svolge attività di controllo sull'andamento economico-gestionale dell'Autorità e opera il monitoraggio circa lo stato di attuazione dei regolamenti interni. Cura la segreteria della Commissione di Garanzia.

Servizio risorse umane

Direttore: Maria Serena La Pergola

Al Servizio risorse umane sono attribuite le seguenti competenze:
- predisposizione, sentiti i responsabili delle unità organizzative di primo livello, del Piano delle risorse umane;
- predisposizione di tutti gli atti relativi alle procedure concorsuali e ai successivi adempimenti;
- costituzione e gestione del rapporto di lavoro del personale dell'Autorità e del rapporto con i consulenti esterni;
- inquadramento del personale e del relativo trattamento giuridico e adempimenti relativi al trattamento previdenziale e di quiescenza;
- gestione dell'orario di servizio e delle assenze, nonché della materia disciplinare, della tutela dei lavoratori disabili, dei congedi formativi e del diritto allo studio;
- relazioni con le rappresentanze sindacali e gestione dei diritti, delle aspettative, dei distacchi e dei permessi sindacali;
- rilevazione dei fabbisogni di formazione e aggiornamento professionale del personale, d'intesa con le altre unità organizzative;
- realizzazione e cura del fascicolo del dipendente;
- predisposizione del modello di valutazione e misurazione delle performance individuali e attuazione delle procedure relative alla valutazione del personale;
- organizzazione delle attività di formazione del personale;
- rilevazione annuale sul benessere organizzativo.

Ufficio gestione del personale

Dirigente: Maria Serena La Pergola ad interim

Predispone, sentiti i responsabili delle unità organizzative di primo livello, il piano delle risorse umane e tutti gli atti relativi alle procedure concorsuali e ai relativi adempimenti. Cura le attività necessarie alla costituzione e gestione del rapporto di lavoro del personale dell'Autorità e del rapporto con i consulenti esterni. Gestisce le relazioni con il personale, assicurando la più ampia informazione e assistenza su tutte le materie di competenza del Servizio. Provvede alle attività necessarie per l'inquadramento del personale e determinazione del relativo trattamento giuridico. Gestisce l'orario di servizio e tutti gli istituti relativi alla presenza in servizio del personale. Cura le attività necessarie in materia disciplinare, secondo le competenze previste dal relativo regolamento. Svolge ogni attività in materia di tutela dei lavoratori disabili. Assicura la tenuta dei fascicoli del personale in servizio e in quiescenza, e cura ogni adempimento relativo al trattamento previdenziale e di quiescenza. Cura le relazioni con le rappresentanze sindacali. Si occupa della rilevazione dei fabbisogni di formazione e aggiornamento professionale del personale, d'intesa con le altre unità organizzative e della rilevazione annuale sul benessere organizzativo. Predispone il modello di valutazione e misurazione delle perfomance individuali e gestisce l'attuazione delle attività di formazione del personale. Organizza le attività di formazione del personale. Cura gli adempimenti relativi alla gestione delle posizioni assicurative per il personale e per i Componenti dell'Autorità.

 

Servizio affari generali e contratti

Direttore: Arturo Ragozini

Al Servizio affari generali e contratti sono attribuite le seguenti competenze:
- gestione degli affari generali, delle procedure di acquisizione di beni e servizi e cura dei servizi ausiliari dell'Autorità;
- definizione delle procedure di acquisizione di beni e servizi;
- gestione e manutenzione degli immobili e dei beni strumentali;
- gestione dell'inventario;
- gestione dei servizi generali dell'Autorità;
- gestione delle autovetture di servizio nel rispetto delle norme generali e di organizzazione;
- predisposizione, su proposta delle Direzioni e Servizi, del programma biennale degli acquisti di beni e servizi ai fini dell'approvazione da parte del Consiglio dell'Autorità.

Ufficio gestione dei contratti e sedi

Dirigente: Arturo Ragozini ad interim

Cura la registrazione della corrispondenza in ingresso e gestisce il protocollo ai fini dell'assegnazione alle unità organizzative. Gestisce, per gli aspetti di propria competenza, la convenzione per la gestione di servizi strumentali con le Autorità indipendenti. Svolge le attività finalizzate all'approvvigionamento dei servizi e dei beni necessari per il funzionamento dell'Autorità, curando i relativi adempimenti amministrativi, provvedendo alla supervisione e gestione delle procedure di gara, nonché alla tenuta dell'archivio degli atti e del repertorio dei contratti pubblici. Predispone i bandi di gara in collaborazione con le Direzioni e i Servizi competenti, cui è demandata la redazione dei relativi capitolati d'oneri. Assicura lo svolgimento della funzione di Ufficiale rogante. Cura, in coordinamento con il Servizio programmazione finanziaria e bilancio, la predisposizione del programma biennale degli acquisti di beni e servizi e del programma triennale dei lavori pubblici nonché gli adempimenti di legge connessi. Cura la pubblicità delle gare e dei rapporti con l'Autorità nazionale anticorruzione per i profili di propria competenza. Cura la logistica e la gestione delle autovetture, la gestione e la manutenzione degli immobili, degli impianti e delle postazioni telematiche. Cura la gestione dell'inventario e gli adempimenti amministrativi connessi. Gestisce le polizze di assicurazione relative ai beni mobili e immobili.

 

Servizio programmazione finanziaria e bilancio

Direttore: Loredana Vajano

Al Servizio programmazione finanziaria e bilancio sono attribuite le seguenti competenze:
- gestione degli adempimenti amministrativi, contabili e finanziari dell'Autorità;
- gestione della contabilità analitica e settoriale e predisposizione del rendiconto;
- verifiche di legittimità sugli atti di spesa e delle relative scritture contabili;
- predisposizione del Piano delle risorse finanziarie, degli schemi del Piano di programmazione pluriennale, del bilancio preventivo e di rendiconto della gestione finanziaria dell'Autorità e di ogni atto da trasmettere alla Corte dei conti;
- determinazione, riscossione e gestione del contributo dovuto dagli operatori, comprese le relative verifiche contabili, l'assistenza agli operatori per la quantificazione e il pagamento del contributo e l'irrogazione delle sanzioni; - riscontro della documentazione relativa al pagamento delle sanzioni e iscrizione a ruolo dei crediti erariali gestiti dall'Autorità come ente impositore; - gestione delle istanze di rateizzazione e attuazione del rispetto del piano di rateizzazione accordato alle imprese interessate;
- gestione del trattamento economico del personale dipendente e dei Componenti dell'Autorità;
- assistenza fiscale per il personale dipendente e per i Componenti dell'Autorità;
- gestione delle assicurazioni per il personale e per i Componenti dell'Autorità.

Ufficio gestione amministrativa e contabile

Dirigente: Paolo Alagia

Predispone lo schema di bilancio preventivo e i rendiconti economico-finanziari. Effettua gli adempimenti contabili delle poste in entrata e in uscita e svolge le verifiche di legittimità sugli atti di spesa. Predispone la contabilità analitica con cadenza quadrimestrale, trasferendo le informazioni economico-finanziarie al Servizio sistemi controlli interni per le analisi di competenza. Sulla base della contabilità analitica elabora il rendiconto settoriale dell'Autorità. Svolge le attività relative alla determinazione e alla riscossione del contributo dovuto dagli operatori. In particolare, gestisce le attività di accertamento e incasso in materia di contributo e cura i procedimenti di recupero dei crediti, svolgendo ove necessario i procedimenti sanzionatori e la relativa iscrizione al ruolo dei crediti erariali. Fornisce assistenza agli operatori per la quantificazione e il pagamento del contributo. Gestisce il trattamento economico del personale dipendente e dei Componenti dell'Autorità e ne cura l'assistenza fiscale e previdenziale. Effettua altresì la gestione economico-finanziaria relativa alle polizze assicurative.

 

Servizio sistemi informativi e digitalizzazione

Direttore: Giovanni Santella

Al Servizio sistemi informativi e digitalizzazione sono attribuite le seguenti competenze:
- progettazione, realizzazione e sviluppo dei servizi di "amministrazione digitale" in linea con il codice dell'amministrazione digitale e di dematerializzazione dei flussi informativi e documentali e coordinamento delle attività di sviluppo di sistemi integrati di dati dell'Autorità, anche in materia di pianificazione e sistemi di controllo;
- gestione del protocollo informatico e degli strumenti previsti dal codice dell'amministrazione digitale;
- sviluppo e gestione dell'infrastruttura informatica dell'Autorità.

Ufficio per l'attuazione delle norme sulla digitalizzazione

Dirigente: Giuseppe Maria Bosco

Supporta il Direttore nell'attuazione delle linee strategiche per la riorganizzazione digitale dell'Amministrazione, in coerenza con le disposizioni previste dal Codice per l'amministrazione digitale e dalla complessiva normativa di settore. Predispone per il Direttore l'aggiornamento normativo in materia di digitalizzazione. Cura la predisposizione del manuale di gestione documentale assicurando l'aggiornamento dello stesso ai sensi della normativa vigente e dell'evoluzione organizzativa interna. Monitora gli aspetti contrattuali relativi all'acquisizione di beni e servizi informatici, riferendo costantemente al Direttore.

Servizio rapporti UE e attività internazionale

Direttore: Antonio De Tommaso

Al Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale sono attribuite le seguenti competenze:
- assistenza al Presidente nella cura dei rapporti con la Commissione europea e le altre istituzioni dell'Unione europea e internazionali e nel coordinamento della partecipazione dell'Autorità alle relative attività;
- coordinamento della partecipazione ai comitati di settore, alle reti internazionali di regolatori e agli organismi di cooperazione istituzionale;
- monitoraggio dei processi legislativi e istituzionali europei nei settori di interesse e coordinamento delle analisi e dei contributi dell'Autorità anche nell'ambito dei tavoli di coordinamento e definizione del posizionamento nazionale;
- monitoraggio delle iniziative europee e internazionali relative a progetti nelle materie di interesse dell'Autorità, e predisposizione degli atti necessari alla partecipazione ai relativi bandi;
- coordinamento dei progetti di gemellaggio e di collaborazione bilaterale e multilaterale con autorità e organismi internazionali.

Segretariato generale

Segretario Generale: Giulietta Gamba

Vice Segretario Generale: Nicola Sansalone

Vice Segretario Generale: Giovanni Santella

Il Segretariato generale è diretto dal Segretario generale, il quale risponde al Consiglio del complessivo funzionamento della struttura, assicura il coordinamento dell'azione amministrativa e vigila sulla efficienza e sull'efficacia delle Direzioni e dei Servizi dell'Autorità.
Il Segretariato generale, in particolare:
- risponde dell'efficienza e dell'efficacia complessiva dell'azione amministrativa;
- verifica la completezza degli atti e la loro conformità agli indirizzi degli Organi collegiali;
- sovrintende all'aggiornamento dei regolamenti interni;
- cura l'adempimento degli obblighi di legge segnalati dalle Direzioni e dai Servizi competenti;
- cura la preparazione e dirama l'ordine del giorno delle riunioni degli Organi collegiali e delle audizioni dinanzi agli stessi, assicurando la redazione del processo verbale e comunicando i relativi esiti alle strutture competenti;
- sovrintende all'attuazione delle deliberazioni dell'Autorità verificandone tempi e modalità di esecuzione;
- cura la pianificazione dei procedimenti istruttori e sovrintende al loro regolare svolgimento, in conformità alle priorità e agli indirizzi stabiliti dagli Organi collegiali; - cura la predisposizione del piano della performance e coordina la programmazione e il controllo della gestione amministrativa;
- coordina l'attività di misurazione e valutazione delle performance individuali del personale e provvede alla valutazione dei dirigenti, informandone la Commissione di garanzia e controllo;
- effettua il costante monitoraggio dei procedimenti, assicurando il coordinamento tra le unità organizzative e vigila sulla loro efficienza ed efficacia, dandone periodicamente informazione agli Organi collegiali;
- assicura la pubblicità delle deliberazioni;
- sovrintende alla pianificazione dei processi gestionali e amministrativo-contabili, riferendo al Consiglio e alla Commissione di garanzia e controllo;
- propone al Consiglio il piano delle risorse umane e finanziarie e i bilanci annuali;
- cura i rapporti con gli organi di informazione e la comunicazione esterna in attuazione degli indirizzi del Presidente e del Consiglio;
- coadiuva il Presidente nella cura dei rapporti istituzionali, in particolare con gli organi costituzionali, con le pubbliche amministrazioni e con le altre Autorità indipendenti, coordinando la partecipazione dell'Autorità alle riunioni tecniche e alle iniziative di carattere inter-istituzionale e dando di ciò costante informazione al Consiglio;
- dispone l'immediata registrazione della corrispondenza nel protocollo dell'Autorità, limitandone l'accessibilità nei casi in cui ricorrano particolari ragioni di riservatezza;
- coordina le attività per il funzionamento del Contact Center dell'Autorità e cura le relazioni con il pubblico;
- cura i rapporti con i Comitati regionali delle comunicazioni e svolge tutte le attività necessarie per la verifica del rispetto dell'Accordo quadro e delle connesse Convenzioni, verificando l'efficacia e l'efficienza dell'esercizio delle funzioni ad essi delegate;
- coordina le attività ispettive proposte dalle Direzioni e cura i rapporti con i Nuclei della Guardia di Finanza e della Polizia postale e delle telecomunicazioni;
- supporta la Commissione di garanzia e controllo ed il Comitato etico.
Il Segretario generale è coadiuvato dalla Segreteria degli Organi Collegiali, che assicura il supporto alle riunioni degli Organi collegiali.

Ufficio gestione Contact Center e relazioni con il pubblico

Dirigente: Federico Flaviano

Gestisce le attività del Contact Center dell'Autorità assicurando, mediante servizi di ascolto telefonico, posta elettronica o altri mezzi, l'informazione ai singoli cittadini, utenti e consumatori, alle Amministrazioni pubbliche, alle imprese o associazioni nelle materie di competenza dell'Autorità. Attua i processi di verifica della qualità dei servizi di Contact Center esternalizzati e del gradimento da parte degli utenti. Cura l'informazione sugli strumenti di tutela attivabili dai consumatori e, d'intesa con le Direzioni interessate e l'Ufficio CORECOM e coordinamento ispettivo, promuove l'adozione di azioni che facilitano l'utilizzazione degli strumenti e dei servizi di risoluzione delle controversie. Garantisce l'esercizio del diritto di accesso civico generalizzato previsto dalla normativa vigente. Assicura il costante coordinamento e scambio di informazioni con gli altri Uffici dell'Autorità.

Ufficio Comunicazione e sito internet

Dirigente: Antonio De Tommaso ad interim

Cura i rapporti con gli organi di informazione in attuazione degli indirizzi del Consiglio provvedendo, tra l'altro, alla stesura e diffusione dei comunicati stampa relativi all'attività istituzionale dell'Autorità, alla preparazione di interviste e conferenze stampa. Gestisce il sito web in accordo con le Direzioni e i Servizi e la comunicazione sulla intranet dell'Autorità, nonché i profili ufficiali dell'Autorità sui social network. Predispone il piano annuale di comunicazione esterna dell'Autorità.

Ufficio CORECOM e coordinamento ispettivo

Dirigente: Nicola Sansalone

Cura i rapporti con i Comitati regionali delle comunicazioni e svolge tutte le attività necessarie per la verifica del rispetto dell'Accordo quadro e delle connesse Convenzioni, verificando l'efficacia e l'efficienza dell'esercizio delle funzioni ad essi delegate. Cura altresì il coordinamento delle attività ispettive proposte dalle Direzioni e coadiuva il Segretario generale nella gestione dei rapporti con i Nuclei della Guardia di Finanza e della Polizia postale e delle telecomunicazioni.

Direzione tutela dei consumatori

Direttore: Giovanni Santella ad interim 

La Direzione tutela dei consumatori svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie nelle seguenti materie:
- tariffe e condizioni qualitative di offerta del servizio universale;
- indicatori di performance e correlazione tra condizioni regolate dei servizi all'ingrosso e servizi offerti ai consumatori finali;
- contratti e diritto di recesso;
- trasparenza dei prezzi e delle informazioni ai consumatori e pubblicazione;
- qualità e carte dei servizi, prestazioni dei servizi di assistenza ai clienti;
- condizioni di offerta dei servizi di accesso ad un'internet aperta (net neutrality) e di roaming al dettaglio di cui al Regolamento UE n. 2015/2120;
- gestione delle denunce e segnalazioni degli utenti nei settori delle comunicazioni elettroniche;
- contenzioso tra operatori e utenti nei mercati dei servizi media;
- contenzioso tra operatori e utenti nei mercati dei servizi digitali;
- contenzioso tra gestori e utenti nei mercati dei servizi di comunicazioni elettroniche;
- rapporti con le associazioni dei consumatori e con altri organismi preposti alla gestione e risoluzione di controversie;
- pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato in materia di pratiche commerciali scorrette, ai sensi del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, e di pubblicità ingannevole e comparativa, ai sensi del decreto legislativo 2 agosto 2007, n. 145.

Ufficio servizio universale trasparenza e regolamentazione 

Dirigente: Giovanni Santella ad interim 

Cura i procedimenti e svolge le attività di regolamentazione e vigilanza in materia di servizio universale offerto dal soggetto designato e di accessibilità e non discriminazione dei servizi di comunicazione elettronica agli utenti finali disabili. Predispone indicatori di performance e criteri quantitativi per il confronto e l'analisi d'impatto delle condizioni di offerta di servizi all'ingrosso regolamentati e le prestazioni tecniche e qualitative ai consumatori finali. Definisce le misure funzionali alla trasparenza dei prezzi, il dettaglio nella fatturazione, la comparabilità delle offerte e la pubblicazione delle informazioni, verificandone il rispetto.

Ufficio per i diritti degli utenti di reti e servizi di comunicazione

Dirigente: Giovanni Santella ad interim 

Cura i procedimenti intesi a verificare la qualità dei servizi e a promuovere strumenti di trasparenza e informazione sulle prestazioni e la qualità dei servizi (carte dei servizi, codici di autoregolamentazione). Svolge le attività e cura i procedimenti in materia di politiche di contatto e assistenza clienti. Verifica il rispetto delle condizioni di offerta dei servizi alle misure di armonizzazione al Regolamento UE in materia di roaming al dettaglio e net neutrality definite dalla Direzione reti e servizi di comunicazioni elettroniche. Istruisce i pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato in materia di pratiche commerciali scorrette e di pubblicità ingannevole e comparativa. Cura i rapporti con le associazioni dei consumatori e delle imprese di servizi di comunicazione elettronica, promuovendone la partecipazione anche attraverso audizioni periodiche.

Ufficio garanzie e tutele

Dirigente: Enrico Maria Cotugno

Cura i procedimenti e le attività necessarie per la definizione delle controversie tra utenti e operatori nei mercati dei servizi di comunicazione elettroniche, nei mercati dei servizi media e nei mercati dei servizi digitali. Vigila sulla corretta applicazione dei regolamenti nelle materie di competenza della Direzione. Gestisce le segnalazioni degli utenti nei confronti degli operatori di comunicazioni elettroniche, classificandole e aggregandole. Ferme restando le competenze degli altri Uffici della Direzione, cura i procedimenti e ogni altra attività di vigilanza e sanzionatoria in ordine al rispetto delle disposizioni normative e regolamentari a tutela degli utenti di servizi di comunicazioni elettroniche, anche tramite verifiche e attività ispettive, presso le sedi delle imprese.

Direzione reti e servizi di comunicazioni elettroniche

Direttore: Antonio Provenzano 

Svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie, con particolare riferimento alle seguenti materie:
- mercati dell'interconnessione, fissa e mobile, e dei sevizi di accesso alle reti di comunicazione elettroniche;
- modelli economici di pricing di contabilità regolatoria e di valutazione della parità di trattamento interno-esterno;
- verifica dei costi del servizio universale e analisi e valutazione delle modifiche del contenuto dei servizi ricompresi nel servizio universale;
- tariffe e parametri qualitativi d'interconnessione, fissa e mobile, e di accesso dei servizi regolamentati e non regolamentati e verifica ex ante della replicabilità tecnica ed economica;
- condizioni per garantire parità di accesso e governance della non discriminazione (equivalence);
- controversie tra gli operatori di comunicazioni elettroniche e tra operatori e gestori di infrastrutture fisiche;
- piani e procedure di assegnazione della numerazione e indirizzamento;
- misure per l'armonizzazione dei servizi di roaming nel mercato unico europeo;
- attività in materia di radiospettro nel settore delle telecomunicazioni e della radiodiffusione;
- piani e procedure di assegnazione e gestione delle frequenze per le telecomunicazioni e per la radiodiffusione;
- misure per l'armonizzazione delle regole di fornitura dei servizi di accesso a garanzia di un'internet aperta (net neutrality);
- pareri al Ministero dello sviluppo economico in merito ai trasferimenti dei diritti d'uso delle frequenze; - pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione;
- istruttoria relativa ai pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione;
- sicurezza nelle comunicazioni.

Ufficio regolamentazione dei mercati e delle reti

Dirigente: Marco Benacchio

Svolge le attività regolamentari nel settore delle comunicazioni elettroniche sulla base dei criteri di definizione dei mercati e delle procedure di regolamentazione previste dal quadro normativo europeo e nazionale. Predispone i modelli di costo e di prezzo relativi ai servizi regolamentati e non regolamentati, svolge le attività istruttorie relative alla predisposizione degli schemi di contabilità regolatoria. Svolge i procedimenti di approvazione delle offerte di riferimento relative ai servizi all'ingrosso di accesso e interconnessione sottoposti a obblighi. Svolge le attività relative al finanziamento degli obblighi di servizio universale, all'evoluzione del contenuto del servizio universale e alla designazione delle imprese incaricate della sua fornitura. Svolge le attività regolamentari relative alle misure per l'armonizzazione dei servizi di roaming e per garantire l'accesso a una Internet aperta (net neutrality) nel mercato unico europeo. Istruisce i pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lett. c), n. 11, della legge n. 249/1997, relativi ai mercati di competenza della Direzione. Istruisce i pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione. Cura i rapporti con gli organismi nazionali, Unione europea e internazionali sui temi di propria competenza con il coordinamento del Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale.

Ufficio vigilanza e controversie in materia di servizi di comunicazioni

Dirigente: Sergio Del Grosso

Cura i procedimenti e svolge ogni altra attività, anche preistruttoria, finalizzata alla risoluzione delle controversie tra gli operatori di comunicazioni elettroniche e tra operatori e gestori di infrastrutture fisiche. Vigila, anche attraverso attività ispettive, sul rispetto della normativa di settore relativa alle attività di competenza della Direzione e cura i procedimenti sanzionatori per le violazioni a carico degli operatori di comunicazioni elettroniche e gestori di infrastrutture fisiche. Svolge le attività di vigilanza relative ai mercati all'ingrosso, e le connesse attività di verifica degli obblighi e dei rimedi in capo agli operatori secondo le previsioni del Codice delle comunicazioni elettroniche. Svolge le attività di vigilanza in materia di parità di trattamento interno-esterno e non discriminazione tecnica, qualitativa ed economica (equivalence e condizioni di replicabilità tecnica ed economica) curando a tal fine i rapporti con l'Organo di Vigilanza sulla parità di accesso alla rete fissa di TIM (OdV). Svolge le attività istruttorie relative alla vigilanza sulle procedure di passaggio degli utenti tra operatori, inclusa la portabilità del numero, su rete fissa e mobile. Svolge le attività relative alla disciplina e alla vigilanza sui piani e sulle procedure di assegnazione della numerazione e indirizzamento e alla connessa disciplina per i servizi finali di comunicazione elettronica. Svolge le attività in materia di garanzia della sicurezza delle comunicazioni.

Ufficio radio spettro

Dirigente: Mauro Martino

Svolge le attività di competenza dell'Autorità in materia di radio spettro curando l'analisi dell'evoluzione delle norme tecniche e partecipando, ove necessario, all'attività dei relativi organismi di regolazione e standardizzazione. Cura i procedimenti e svolge le attività relative alla assegnazione e gestione delle frequenze, seguendone l'evoluzione, l'aggiornamento e assicurandone la conformità e coerenza con la normativa europea. Istruisce i pareri in materia di radio spettro e della disciplina relativa ai diritti d'uso delle frequenze inclusi quelli relativi al trasferimento o affitto dei diritti d'uso individuali. Cura l'attività di regolamentazione e vigilanza relativa alla pianificazione delle frequenze radiotelevisive. Cura i rapporti con gli organismi nazionali, Unione europea e internazionali sui temi di propria competenza con il coordinamento del Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale. Cura i procedimenti e svolge tutte le attività finalizzate alla risoluzione delle controversie in materia di accesso alle piattaforme trasmissive.

Direzione servizi media

Direttore: Giorgio Greppi

Svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie con particolare riferimento alle seguenti materie:
- tutela del pluralismo e concorrenza nei media;
- par condicio in periodi elettorali e non elettorali e sondaggi demoscopici e politico-elettorali;
- servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale, contratto di servizio e obblighi della concessionaria del servizio pubblico;
- diritti audiovisivi sportivi e diritto di rettifica;
- obblighi di programmazione e quote europee, diritti secondari e produttori indipendenti;
- sondaggi;
- tutela dei minori, della dignità umana e delle minoranze e rapporti con le rappresentanze degli utenti;
- titoli abilitativi dei servizi media;
- numerazione automatica dei canali (LCN), di guide elettroniche dei programmi (EPG) e applicazioni della TV connessa;
- posizioni dominanti e limiti anti-concentrativi nei servizi di media, inclusa l'editoria;
- parità di condizioni nei mercati concorrenziali dei servizi media in presenza di finanziamento pubblico;
- monitoraggio radiotelevisivo e disciplina della pubblicità e dell'inserimento di prodotti;
- pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione;
- istruttoria relativa ai pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione;
- attività di regolamentazione, di vigilanza e sanzionatorie in materia di pubblicità delle amministrazioni pubbliche e degli enti pubblici di cui all'art. 41 del Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici.

Ufficio servizio pubblico televisivo, radiofonico e multimediale

Dirigente: Giorgio Greppi ad interim

Svolge l'attività di regolamentazione, di vigilanza e sanzionatoria in materia di par condicio in periodi elettorali e non elettorali, anche con specifico riferimento alle norme emanate per l'azienda concessionaria pubblica dalla Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, in materia di pluralismo interno ai sensi della normativa vigente e in materia di sondaggi demoscopici e politico-elettorali e al diritto di rettifica. Svolge l'attività prevista dalla legge n. 214/2004, in materia di conflitti di interessi, anche ai sensi dell'articolo 2, comma 9, della legge n. 481/1995. Cura i procedimenti e svolge ogni altra attività nelle materie di regolamentazione, di vigilanza e sanzionatorie della concessionaria del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale e dei sondaggi. Vigila sul rispetto degli indirizzi impartiti dalla Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi. Predispone le linee guida per il contratto di servizio, definisce le metodologie e i criteri per la vigilanza degli obblighi e determina gli indicatori di qualità del servizio pubblico. Verifica la parità di condizioni concorrenziali in presenza di sistema di "finanziamento duplice" del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale. Cura i procedimenti e svolge ogni altra attività di regolamentazione, compresa la disciplina degli affollamenti pubblicitari, di vigilanza, anche attraverso attività ispettive e sanzionatorie, nel settore dei media audiovisivi anche con riferimento ai diritti audiovisivi sportivi, al diritto di cronaca, agli eventi di grande rilevanza pubblica, alle quote europee e di produttori indipendenti. Cura le attività inerenti all'Osservatorio permanente in materia di inserimento dei prodotti.

Ufficio disciplina, vigilanza e sanzioni dei servizi media

Dirigente: Mirella Le Fosse

Cura i procedimenti e svolge ogni altra attività di vigilanza, anche attraverso attività ispettive e sanzionatorie, nel settore dei media audiovisivi e radiofonici con riferimento alla tutela dei minori nella programmazione audiovisiva, alla pubblicità, alle sponsorizzazioni e all'inserimento di prodotti, alla dignità umana, alla tutela di particolari categorie di utenti e delle minoranze, curando in tale ultimo ambito i rapporti con le associazioni degli utenti e delle famiglie. Gestisce i rapporti con il Comitato media e minori. Svolge l'attività di regolamentazione, di vigilanza e sanzionatorie in materia di pubblicità delle amministrazioni pubbliche e degli enti pubblici.

Ufficio pluralismo e concorrenza nei servizi media

Dirigente: Paolo Lupi

Effettua l'analisi e il monitoraggio dei mercati dell'audiovisivo, ai fini della tutela del pluralismo esterno e della concorrenza dei media; svolge le relative funzioni istruttorie di cui al Titolo VI del Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici e verifica il rispetto dei limiti anti concentrativi dell'editoria. Cura le garanzie dell'accesso dei fornitori di servizi di media alle piattaforme trasmissive, anche con riferimento ai processi di convergenza in atto, al fine di adeguarne la regolamentazione. Predispone la regolamentazione in materia di numerazione automatica della televisione digitale terrestre (LCN), di guide elettroniche dei programmi (EPG) e applicazioni della TV connessa e, a tal fine, valuta l'evoluzione dei modelli di consumo e di diffusione dei nuovi prodotti audiovisivi e multimediali. Istruisce i pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lett. c), n. 11, della legge n. 249/1997, per il settore audiovisivo. Istruisce i pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione. Cura i procedimenti finalizzati alle autorizzazioni per i trasferimenti e le cessioni di proprietà di aziende radiotelevisive e al rilascio dei titoli abilitativi relativi alla diffusione via satellite di contenuti audiovisivi, ai servizi di media audiovisivi lineari o radiofonici su altri mezzi di comunicazione elettronica, ai servizi di media audiovisivi a richiesta.

Direzione servizi postali

Direttore: Ivana Nasti

La Direzione servizi postali svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie nei mercati postali, con particolare riferimento alle seguenti materie:
- analisi dei mercati e promozione della concorrenza;
- accesso alla rete;
- servizio universale;
- qualità e caratteristiche dei servizi;
- tariffe dei servizi regolamentati;
- gestione delle denunce e segnalazioni degli utenti;
- contenzioso tra gestori e utenti;
- ove previsto dalla legge, pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione;
- istruttoria relativa ai pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione.

Ufficio regolamentazione e servizio universale

Dirigente: Alberta Corona

Cura i procedimenti e le attività di regolamentazione finalizzate alla promozione della concorrenza nel settore postale e al rispetto della normativa europea e nazionale vigenti a tutela degli utenti da parte di tutti gli operatori del settore postale. Predispone, in particolare, i provvedimenti in materia di accesso al mercato dei servizi postali, alla rete del fornitore del servizio universale, e di determinazione delle tariffe dei servizi regolamentati. Definisce le condizioni di fornitura del servizio universale e i criteri di separazione contabile; svolge le attività regolamentari relative al finanziamento degli obblighi di servizio universale, in particolare in materia di analisi e applicabilità del meccanismo di ripartizione e valutazione dell'eventuale costo netto del fornitore del servizio universale. Svolge attività consultiva sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione. Cura le attività relative alla gestione dei rapporti con le istituzioni e gli organismi dell'Unione europea ed internazionali nelle materie di competenza della Direzione, con il coordinamento del Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale.

Ufficio vigilanza e tutela dei consumatori

Dirigente: Ivana Nasti ad interim

Effettua l'analisi e il monitoraggio dei mercati postali, anche mediante l'istituzione di un apposito osservatorio. Vigila, anche attraverso l'esercizio della funzione ispettiva, sul rispetto della normativa di settore da parte di tutti gli operatori nei mercati postali; in particolare vigila sull'adempimento degli obblighi a carico del fornitore del servizio universale, anche ai fini della verifica sull'affidamento del servizio universale, e sull'adempimento degli obblighi a carico dei titolari di licenza o autorizzazione; sul rispetto della normativa primaria e regolamentare in materia di contabilità dei costi, di separazione contabile e a tutela degli utenti. Cura le attività in materia di tutela degli utenti e dei consumatori finali, in particolare, per ciò che riguarda l'equità e la trasparenza delle condizioni commerciali, la completezza delle informazioni, la qualità dei servizi, anche mediante la predisposizione delle carte dei servizi. Cura la gestione delle segnalazioni degli utenti nei confronti degli operatori mediante la raccolta e il monitoraggio sistematico delle segnalazioni e delle denunce anche secondo criteri finalizzati ad assicurare la massima efficacia ed efficienza della attività di regolamentazione e di vigilanza. Cura, anche attraverso sistemi di risoluzione online delle controversie, i procedimenti e le attività inerenti al contenzioso tra operatori e gli utenti. Cura i rapporti con le associazioni dei consumatori e delle imprese di settore, promuovendone la partecipazione anche attraverso audizioni periodiche e tavoli tecnici. Istruisce i procedimenti sanzionatori nelle materie di competenza della Direzione.

Direzione per i servizi digitali

Direttore: Benedetta Alessia Liberatore

Svolge le attività preparatorie e istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di vigilanza, ispettive e sanzionatorie con particolare riferimento alle seguenti materie:
- diritti digitali;
- promozione e monitoraggio dello sviluppo dei servizi e delle applicazioni digitali e nuovi scenari di investimento e di offerta per effetto dell'innovazione tecnologica;
- pubblicità sul gioco d'azzardo;
- interconnessione tra piattaforme, interoperabilità tra servizi digitali e governance della rete;
- gestione collettiva del diritto d'autore e dei diritti connessi;
- nuovi mercati e servizi di intermediazione sulle piattaforme online;
- analisi di economia dei dati e delle piattaforme online;
- elaborazione di metodologie e di strumenti finalizzati alla verifica della qualità dell'informazione sulle piattaforme digitali e all'analisi dell'impatto dell'intermediazione algoritmica;
- big data e intelligenza artificiale;
- attuazione e monitoraggio degli Obiettivi digitali europei e rapporti con i soggetti pubblici preposti alla loro realizzazione;
- monitoraggio sull'utilizzo delle tecnologie digitali da parte della pubblica amministrazione;
- indici d'ascolto sui servizi media ed online;
- secondary ticketing;
- pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione;
- istruttoria relativa ai pareri sugli aiuti di Stato nelle materie di competenza della Direzione.

Ufficio diritti digitali

Dirigente: Benedetta Alessia Liberatore ad interim

Cura i procedimenti e svolge le attività relative alle funzioni di regolamentazione, di vigilanza, anche attraverso attività ispettive e sanzionatorie, nel settore del diritto d'autore e della gestione collettiva dei diritti d'autore, dei diritti connessi e pubblicità sul gioco d'azzardo. Gestisce i rapporti con il Comitato sulla tutela del diritto d'autore online. Monitora l'utilizzo delle tecnologie digitali da parte della pubblica amministrazione. Svolge l'attività di vigilanza sui sistemi di rilevazione degli indici di ascolto sui servizi media e online.

Ufficio piattaforme, servizi digitali e platform to business

Dirigente: Maria Cristina Giorgini

Cura i procedimenti e svolge le attività relative alle funzioni di regolamentazione, di vigilanza, anche attraverso attività ispettive e sanzionatorie finalizzate alla diffusione dei servizi digitali e dell'uso della piattaforma internet, monitorandone l'evoluzione tecnologica e di mercato. Svolge le attività connesse allo sviluppo aperto e competitivo dei nuovi mercati e servizi di intermediazione sulle piattaforme online, anche in relazione all'utilizzo dei Big Data e dell'Intelligenza Artificiale. Cura l'implementazione del Regolamento per l'enforcement del Regolamento (UE) 2019/1150 "Platform to business" e vigila sulla sua applicazione. Provvede all'elaborazione di metodologie e di strumenti finalizzati alla verifica della qualità dell'informazione sulle piattaforme digitali e della trasparenza dell'intermediazione algoritmica, anche attraverso tecniche di analisi di economia dei dati. Provvede all'attuazione e al monitoraggio degli Obiettivi digitali europei e cura i rapporti con i soggetti pubblici preposti alla loro realizzazione. Promuove e monitora lo sviluppo dei servizi e delle applicazioni digitali anche attraverso l'analisi dei nuovi scenari di consumo e di offerta per effetto dell'innovazione tecnologica. Svolge le attività di vigilanza e sanzionatoria in ordine al rispetto delle disposizioni normative in materia di secondary ticketing. Istruisce i pareri all'Autorità garante della concorrenza e del mercato di cui all'articolo 1, comma 6, lettera c), n. 11, della legge 31 luglio 1997, n. 249, nelle materie di competenza della Direzione. Istruisce i pareri sugli aiuti di Stato e nelle materie di competenza della Direzione e cura i rapporti con gli organismi nazionali, Unione europea ed internazionali sui temi di propria competenza, con il coordinamento del Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale.

Direzione studi, ricerche e statistiche

Direttore: Mario Staderini

Sono attribuite le seguenti competenze:
- consulenza economica e statistica agli Organi collegiali, al Segretario generale e agli Uffici su tutte le materie di competenza dell'Autorità; - svolgimento, su proposta e d'intesa con le Direzioni, di indagini conoscitive su tematiche di interesse dell'Autorità;
- analisi e verifica del Sistema Integrato delle Comunicazioni (SIC);
- iniziative a favore dell'alfabetizzazione digitale;
- gestione della biblioteca e cura delle banche dati per l'analisi statistica e la produzione di bollettini o osservatori;
- adempimenti relativi alla Informativa Economica di Sistema (IES);
- analisi ex ante e verifica ex post dell'impatto della regolazione;
- promozione delle relazioni con Università ed enti di ricerca nazionali e internazionali;
- raccolta dei contributi e coordinamento, sotto la supervisione del Segretario generale, per l'elaborazione della relazione annuale al Parlamento;
- tenuta del Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) e cura dei relativi adempimenti, anche di natura sanzionatoria; - gestione della sezione speciale del Registro del Catasto nazionale delle frequenze radiotelevisive;
- sviluppo e gestione della banca dati delle reti di accesso a Internet, fisse e mobili, disponibili sul territorio nazionale e di altre banche dati dell'Autorità;
- sviluppo delle competenze con particolare riguardo a quelle digitali, mediante la promozione di corsi di alta formazione professionale in tutte le materie di interesse dell'Autorità, attraverso sinergie culturali con le Università italiane ed estere e con i maggiori centri di ricerca.

Ufficio banche dati e broadband map

Dirigente: Mario Staderini ad interim

Sviluppa e gestisce le banche dati delle reti di accesso a Internet, fisse e mobili, disponibili sul territorio nazionale e le altre banche dati dell'Autorità. Svolge le attività relative al sistema per la mappatura delle reti di accesso ad internet sul territorio nazionale (broadband map) e cura la relativa piattaforma di sviluppo e gestione. Cura la tenuta del Registro degli operatori di comunicazione (ROC) e i relativi adempimenti, anche di natura sanzionatoria nonché gli adempimenti relativi alla Informativa Economica di Sistema (IES). Gestisce il Catasto nazionale delle frequenze radiotelevisive, sezione speciale del ROC. Gestisce e cura le banche dati per l'analisi statistica ai fini della produzione di bollettini o osservatori.

Ufficio studi e analisi

Dirigente: Giulio Votano

Fornisce agli Organi collegiali e al Segretario generale consulenza economico-statistica nelle materie di competenza dell'Autorità, anche attraverso la redazione di pareri. Svolge l'analisi e la verifica del Sistema integrato delle Comunicazioni (SIC). Su proposta e d'intesa con le Direzioni, effettua indagini conoscitive su tematiche di interesse dell'Autorità. Svolge, sotto la supervisione del Segretario generale, il coordinamento operativo tra le Direzioni, curando la raccolta dei relativi contributi per l'elaborazione della Relazione annuale al Parlamento. Svolge l'analisi ex ante e la verifica ex post dell'impatto della regolazione in conformità con le linee guida adottate dall'Autorità.

Ufficio alta formazione

Dirigente: Davide Gallino

Cura lo sviluppo delle competenze con particolare riguardo a quelle digitali, mediante la promozione di corsi di alta formazione professionale in tutte le materie di interesse dell'Autorità, attraverso sinergie culturali con le Università italiane ed estere e con i maggiori centri di ricerca. Promuove iniziative a favore dell'alfabetizzazione digitale. Promuove le relazioni con Università ed Enti di ricerca nazionali e internazionali. Gestisce la biblioteca curandone il costante aggiornamento, anche in formato digitale.

Servizio giuridico

Direttore: Silvia Coppari

Al Servizio giuridico sono attribuite le seguenti competenze:
- consulenza giuridica agli Organi collegiali, al Segretario generale e agli Uffici su tutte le materie di competenza dell'Autorità;
- assistenza agli Uffici sulle questioni giuridiche dei relativi procedimenti e provvedimenti al fine di garantirne la legittimità;
- supervisione dei procedimenti e provvedimenti sanzionatori, al fine di assicurarne la coerenza e uniformità;
- approfondimento di temi e questioni di carattere giuridico relativi ai settori di competenza dell'Autorità;
- su richiesta degli Organi collegiali o del Segretario generale, redazione di un parere preventivo, anche in forma sintetica, sulla legittimità degli schemi di provvedimenti di particolare rilevanza e complessità;
- tenuta e aggiornamento del massimario della giurisprudenza rilevante per l'Autorità;
- analisi e aggiornamento costante della normativa nazionale, europea e internazionale in relazione a temi di interesse dell'Autorità; - elaborazione delle relazioni per la difesa in giudizio dell'Autorità e gestione dei rapporti con l'Avvocatura dello Stato;
- elaborazione di relazioni con riferimento alle procedure di infrazione dell'Unione europea e di rinvio pregiudiziale;
- diffusione presso gli Uffici degli orientamenti giurisprudenziali e presentazione al Consiglio dell'Autorità di una informativa semestrale sull'andamento del contenzioso;
- predisposizione degli schemi dei regolamenti interni in materia di organizzazione, funzionamento, contabilità e personale, d'intesa con i Servizi interessati.

Ufficio contenzioso

Dirigente: Silvia Coppari ad interim

Svolge le attività necessarie alla gestione del contenzioso in cui è parte o comunque è interessata l'Autorità provvedendo in particolare all'elaborazione delle deduzioni per la difesa in giudizio dell'Autorità e all'analisi delle decisioni al fine di intraprendere le opportune iniziative legali. Cura i rapporti con l'Avvocatura dello Stato. Elabora le relazioni sulle procedure di infrazione dell'Unione europea e di rinvio pregiudiziale, curandone i relativi rapporti. Cura la tenuta e l'aggiornamento del massimario della giurisprudenza rilevante per l'Autorità; provvede alla tempestiva diffusione presso gli Uffici degli orientamenti giurisprudenziali e presenta al Consiglio dell'Autorità un'informativa semestrale sull'andamento del contenzioso.

Ufficio consultivo

Dirigente: Silvia Coppari ad interim

L'ufficio fornisce agli Uffici dell'Autorità consulenza giuridica sulle materie di rispettiva competenza e li assiste sulle questioni giuridiche relative ai rispettivi procedimenti, al fine di garantire la legittimità dei provvedimenti. Provvede in particolare alla supervisione dei procedimenti sanzionatori e dei relativi schemi di provvedimento da sottoporre agli Organi collegiali, al fine di assicurarne non solo la legittimità, ma anche la coerenza e uniformità rispetto ai precedenti. Svolge attività di analisi e approfondimento su temi e questioni di carattere giuridico nei settori di competenza dell'Autorità; cura l'aggiornamento della produzione normativa nazionale, dell'Unione europea e internazionale negli ambiti di competenza dell'Autorità, segnalando le novità di rilievo. Su richiesta degli Organi collegiali o del Segretario generale esprime un parere preventivo, anche in forma sintetica, sulla legittimità degli schemi di provvedimento di particolare rilevanza e complessità. Predispone, d'intesa con i Servizi interessati, gli schemi dei regolamenti interni in materia di organizzazione, funzionamento, contabilità e personale e ne cura il relativo aggiornamento.

Servizio sistema dei controlli interni

Direttore: Claudio Lorenzi

Al Servizio sistema dei controlli interni sono attribuite le seguenti competenze:
a) svolgimento delle attività preparatorie ai fini della predisposizione del piano della performance da parte del Segretario generale;
b) verifica della congruenza tra gli obiettivi della programmazione strategica e i risultati raggiunti, nonché monitoraggio periodico del livello di conseguimento;
c) controllo sull'andamento economico-gestionale dell'Autorità ivi comprese la verifica dell'efficacia, dell'efficienza e dell'economicità dell'azione amministrativa sulla base del rapporto tra costi e risultati raggiunti, nonché la verifica dello stato di attuazione dei regolamenti interni.
d) gestione delle attività e degli adempimenti previsti dalla normativa sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, nonché di prevenzione della corruzione;
e) riferisce alla Commissione di garanzia e controllo, alla quale sottopone gli esiti delle verifiche di cui alle lettere b) e c).

Responsabile prevenzione corruzione e trasparenza

Dirigente: Maria Pia Caruso

Assicura l'osservanza delle disposizioni di cui alla Legge 6 novembre 2012, n. 190, e al Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33, provvedendo a gestire e a vigilare sugli adempimenti previsti dalla citata normativa. Dà comunicazione con congrua periodicità al Direttore sull'attività svolta e, tempestivamente, sulle eventuali disfunzioni riscontrate.

Ufficio controllo strategico e di gestione

Dirigente: Claudio Lorenzi ad interim

Svolge attività preparatorie ai fini della predisposizione del piano della performance da parte del Segretario generale e verifica la congruenza tra gli obiettivi della programmazione strategica e i risultati raggiunti. Svolge attività di controllo sull'andamento economico-gestionale dell'Autorità e opera il monitoraggio circa lo stato di attuazione dei regolamenti interni. Cura la segreteria della Commissione di Garanzia.

Servizio risorse umane

Direttore: Maria Serena La Pergola

Al Servizio risorse umane sono attribuite le seguenti competenze:
- predisposizione, sentiti i responsabili delle unità organizzative di primo livello, del Piano delle risorse umane;
- predisposizione di tutti gli atti relativi alle procedure concorsuali e ai successivi adempimenti;
- costituzione e gestione del rapporto di lavoro del personale dell'Autorità e del rapporto con i consulenti esterni;
- inquadramento del personale e del relativo trattamento giuridico e adempimenti relativi al trattamento previdenziale e di quiescenza;
- gestione dell'orario di servizio e delle assenze, nonché della materia disciplinare, della tutela dei lavoratori disabili, dei congedi formativi e del diritto allo studio;
- relazioni con le rappresentanze sindacali e gestione dei diritti, delle aspettative, dei distacchi e dei permessi sindacali;
- rilevazione dei fabbisogni di formazione e aggiornamento professionale del personale, d'intesa con le altre unità organizzative;
- realizzazione e cura del fascicolo del dipendente;
- predisposizione del modello di valutazione e misurazione delle performance individuali e attuazione delle procedure relative alla valutazione del personale;
- organizzazione delle attività di formazione del personale;
- rilevazione annuale sul benessere organizzativo.

Ufficio gestione del personale

Dirigente: Maria Serena La Pergola ad interim

Predispone, sentiti i responsabili delle unità organizzative di primo livello, il piano delle risorse umane e tutti gli atti relativi alle procedure concorsuali e ai relativi adempimenti. Cura le attività necessarie alla costituzione e gestione del rapporto di lavoro del personale dell'Autorità e del rapporto con i consulenti esterni. Gestisce le relazioni con il personale, assicurando la più ampia informazione e assistenza su tutte le materie di competenza del Servizio. Provvede alle attività necessarie per l'inquadramento del personale e determinazione del relativo trattamento giuridico. Gestisce l'orario di servizio e tutti gli istituti relativi alla presenza in servizio del personale. Cura le attività necessarie in materia disciplinare, secondo le competenze previste dal relativo regolamento. Svolge ogni attività in materia di tutela dei lavoratori disabili. Assicura la tenuta dei fascicoli del personale in servizio e in quiescenza, e cura ogni adempimento relativo al trattamento previdenziale e di quiescenza. Cura le relazioni con le rappresentanze sindacali. Si occupa della rilevazione dei fabbisogni di formazione e aggiornamento professionale del personale, d'intesa con le altre unità organizzative e della rilevazione annuale sul benessere organizzativo. Predispone il modello di valutazione e misurazione delle perfomance individuali e gestisce l'attuazione delle attività di formazione del personale. Organizza le attività di formazione del personale. Cura gli adempimenti relativi alla gestione delle posizioni assicurative per il personale e per i Componenti dell'Autorità.

 

Servizio affari generali e contratti

Direttore: Arturo Ragozini

Al Servizio affari generali e contratti sono attribuite le seguenti competenze:
- gestione degli affari generali, delle procedure di acquisizione di beni e servizi e cura dei servizi ausiliari dell'Autorità;
- definizione delle procedure di acquisizione di beni e servizi;
- gestione e manutenzione degli immobili e dei beni strumentali;
- gestione dell'inventario;
- gestione dei servizi generali dell'Autorità;
- gestione delle autovetture di servizio nel rispetto delle norme generali e di organizzazione;
- predisposizione, su proposta delle Direzioni e Servizi, del programma biennale degli acquisti di beni e servizi ai fini dell'approvazione da parte del Consiglio dell'Autorità.

Ufficio gestione dei contratti e sedi

Dirigente: Arturo Ragozini ad interim

Cura la registrazione della corrispondenza in ingresso e gestisce il protocollo ai fini dell'assegnazione alle unità organizzative. Gestisce, per gli aspetti di propria competenza, la convenzione per la gestione di servizi strumentali con le Autorità indipendenti. Svolge le attività finalizzate all'approvvigionamento dei servizi e dei beni necessari per il funzionamento dell'Autorità, curando i relativi adempimenti amministrativi, provvedendo alla supervisione e gestione delle procedure di gara, nonché alla tenuta dell'archivio degli atti e del repertorio dei contratti pubblici. Predispone i bandi di gara in collaborazione con le Direzioni e i Servizi competenti, cui è demandata la redazione dei relativi capitolati d'oneri. Assicura lo svolgimento della funzione di Ufficiale rogante. Cura, in coordinamento con il Servizio programmazione finanziaria e bilancio, la predisposizione del programma biennale degli acquisti di beni e servizi e del programma triennale dei lavori pubblici nonché gli adempimenti di legge connessi. Cura la pubblicità delle gare e dei rapporti con l'Autorità nazionale anticorruzione per i profili di propria competenza. Cura la logistica e la gestione delle autovetture, la gestione e la manutenzione degli immobili, degli impianti e delle postazioni telematiche. Cura la gestione dell'inventario e gli adempimenti amministrativi connessi. Gestisce le polizze di assicurazione relative ai beni mobili e immobili.

 

Servizio programmazione finanziaria e bilancio

Direttore: Loredana Vajano

Al Servizio programmazione finanziaria e bilancio sono attribuite le seguenti competenze:
- gestione degli adempimenti amministrativi, contabili e finanziari dell'Autorità;
- gestione della contabilità analitica e settoriale e predisposizione del rendiconto;
- verifiche di legittimità sugli atti di spesa e delle relative scritture contabili;
- predisposizione del Piano delle risorse finanziarie, degli schemi del Piano di programmazione pluriennale, del bilancio preventivo e di rendiconto della gestione finanziaria dell'Autorità e di ogni atto da trasmettere alla Corte dei conti;
- determinazione, riscossione e gestione del contributo dovuto dagli operatori, comprese le relative verifiche contabili, l'assistenza agli operatori per la quantificazione e il pagamento del contributo e l'irrogazione delle sanzioni; - riscontro della documentazione relativa al pagamento delle sanzioni e iscrizione a ruolo dei crediti erariali gestiti dall'Autorità come ente impositore; - gestione delle istanze di rateizzazione e attuazione del rispetto del piano di rateizzazione accordato alle imprese interessate;
- gestione del trattamento economico del personale dipendente e dei Componenti dell'Autorità;
- assistenza fiscale per il personale dipendente e per i Componenti dell'Autorità;
- gestione delle assicurazioni per il personale e per i Componenti dell'Autorità.

Ufficio gestione amministrativa e contabile

Dirigente: Paolo Alagia

Predispone lo schema di bilancio preventivo e i rendiconti economico-finanziari. Effettua gli adempimenti contabili delle poste in entrata e in uscita e svolge le verifiche di legittimità sugli atti di spesa. Predispone la contabilità analitica con cadenza quadrimestrale, trasferendo le informazioni economico-finanziarie al Servizio sistemi controlli interni per le analisi di competenza. Sulla base della contabilità analitica elabora il rendiconto settoriale dell'Autorità. Svolge le attività relative alla determinazione e alla riscossione del contributo dovuto dagli operatori. In particolare, gestisce le attività di accertamento e incasso in materia di contributo e cura i procedimenti di recupero dei crediti, svolgendo ove necessario i procedimenti sanzionatori e la relativa iscrizione al ruolo dei crediti erariali. Fornisce assistenza agli operatori per la quantificazione e il pagamento del contributo. Gestisce il trattamento economico del personale dipendente e dei Componenti dell'Autorità e ne cura l'assistenza fiscale e previdenziale. Effettua altresì la gestione economico-finanziaria relativa alle polizze assicurative.

 

Servizio sistemi informativi e digitalizzazione

Direttore: Giovanni Santella

Al Servizio sistemi informativi e digitalizzazione sono attribuite le seguenti competenze:
- progettazione, realizzazione e sviluppo dei servizi di "amministrazione digitale" in linea con il codice dell'amministrazione digitale e di dematerializzazione dei flussi informativi e documentali e coordinamento delle attività di sviluppo di sistemi integrati di dati dell'Autorità, anche in materia di pianificazione e sistemi di controllo;
- gestione del protocollo informatico e degli strumenti previsti dal codice dell'amministrazione digitale;
- sviluppo e gestione dell'infrastruttura informatica dell'Autorità.

Ufficio per l'attuazione delle norme sulla digitalizzazione

Dirigente: Giuseppe Maria Bosco

Supporta il Direttore nell'attuazione delle linee strategiche per la riorganizzazione digitale dell'Amministrazione, in coerenza con le disposizioni previste dal Codice per l'amministrazione digitale e dalla complessiva normativa di settore. Predispone per il Direttore l'aggiornamento normativo in materia di digitalizzazione. Cura la predisposizione del manuale di gestione documentale assicurando l'aggiornamento dello stesso ai sensi della normativa vigente e dell'evoluzione organizzativa interna. Monitora gli aspetti contrattuali relativi all'acquisizione di beni e servizi informatici, riferendo costantemente al Direttore.

Servizio rapporti UE e attività internazionale

Direttore: Antonio De Tommaso

Al Servizio rapporti con l'Unione europea e attività internazionale sono attribuite le seguenti competenze:
- assistenza al Presidente nella cura dei rapporti con la Commissione europea e le altre istituzioni dell'Unione europea e internazionali e nel coordinamento della partecipazione dell'Autorità alle relative attività;
- coordinamento della partecipazione ai comitati di settore, alle reti internazionali di regolatori e agli organismi di cooperazione istituzionale;
- monitoraggio dei processi legislativi e istituzionali europei nei settori di interesse e coordinamento delle analisi e dei contributi dell'Autorità anche nell'ambito dei tavoli di coordinamento e definizione del posizionamento nazionale;
- monitoraggio delle iniziative europee e internazionali relative a progetti nelle materie di interesse dell'Autorità, e predisposizione degli atti necessari alla partecipazione ai relativi bandi;
- coordinamento dei progetti di gemellaggio e di collaborazione bilaterale e multilaterale con autorità e organismi internazionali.