Vai al contenuto

ricerca avanzata

Antonio Preto

immagine CV Antonio Preto

Commissione per le infrastrutture e le reti

Nato a Valdagno il 30 aprile 1965. Laureato a pieni voti in Giurisprudenza all'Università di Bologna, avvocato. Dal 1992 Consigliere parlamentare del Gruppo PPE al Parlamento europeo, responsabile della Commissione giuridica e mercato interno.
 
Amministratore principale presso il Segretariato generale del Parlamento europeo, nel gennaio 2007 diventa team leader per le politiche interne dell'Unione europea nel Gabinetto del Presidente del Parlamento europeo Hans Gert Poettering e Consigliere per gli affari giuridici e legislativi del Presidente.
 
Dal maggio 2008 è Capo di Gabinetto del Vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, responsabile per i trasporti nella Commissione Barroso I e poi responsabile per l'industria, l'imprenditoria, lo spazio e il turismo nella Commissione Barroso II.
 
Dal marzo 2012  è consigliere del Segretario Generale del Parlamento europeo Klaus Welle, responsabile dell'agenda "Better regulation" e della riforma dello Statuto dei funzionari UE. 
 
Il 6 giugno 2012 viene eletto dal Senato con 94 voti Commissario dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.  E' membro anziano del Consiglio dell'Autorità.
 
Nella sua carriera di funzionario europeo si è occupato, in particolare,  di regolazione e politiche europee in materia di libera prestazione dei servizi e libertà di stabilimento,  concorrenza, comunicazioni elettroniche, commercio elettronico, diritto d'autore nella società dell'informazione, protezione dei consumatori, industria e innovazione tecnologica.
 
Ha inoltre seguito casi di privatizzazioni ed acquisizioni di primarie società europee e di contenzioso comunitario.
 
È stato membro della Commissione del Ministero della Giustizia per la riforma delle professioni intellettuali (Commissione "Vietti").
 
Ha svolto attività accademica presso atenei italiani e stranieri tra cui l'Università Bocconi, l'Università statale di Milano e l'Università di Padova. È stato professore supplente di diritto commerciale europeo presso la Facoltà di Economia di Tor Vergata e nel 2000 visiting professor di diritto comunitario e diritto internazionale dell'economia presso l'Università Malaya di Kuala Lumpur (Malaysia). Dal 2015, presso la Scuola di Economia, Management e Statisitca dell'Ateneo di Bologna, è professore a contratto di diritto commerciale internazionale (diritto della rete).
 
È stato collaboratore ed editorialista de Il Sole24ore e Italia Oggi in materia di diritto UE e di altri quotidiani tra i quali Il Foglio, Il Riformista e Il Giornale di Vicenza.
 
È membro della redazione delle seguenti riviste: "Rivista amministrativa degli appalti", "Contratto e Impresa/Europa", "Rivista di diritto societario".
 
È autore di numerose pubblicazioni in materia di diritto europeo dell'economia e diritto istituzionale.
 
 

Pubblicazioni:
 
Libri

In principio è la rete, Marsilio 2014
 
L'Europa che vorrei, Rubettino, 2006
 
Quindici più dieci. Il difficile cammino dell'integrazione europea, Marsilio 2004. Con Renato Brunetta
 
Le libere professioni in Europa. Regole e concorrenza per il mercato globale, Egea, 2001
 
Il Nordest in Europa. Le nuove sfide di un successo storico, Marsilio, 1999
 
  
Selezione di articoli e saggi
 
Il concetto di in house providing: recenti evoluzioni sul piano comunitario e prospettive nel diritto nazionale italiano in:   "Contratto e Impresa/Europa", 1, 2009 con Massimo Baldinato.
 
La direttiva 2006/123/CE: dal principio del paese di origine alla libera prestazione dei servizi in: "Contratto e impresa/Europa" 2, 2007.
 
Direttiva servizi: tre anni agli Stati per avviare la liberalizzazione in: "Diritto Comunitario e Internazionale" (suppl. di Guida al Diritto), 1, 2007.
 
Brevetti biotecnologici: il Parlamento UE vuole la tutela per finalità specifiche, in: "Il diritto industriale" 1/2006.
 
La direttiva comunitaria sulle fusioni transfrontaliere di società di capitali, in: "Contratto e Impresa/Europa", 1, 2006 con Claudia Desogus.
 
Sicurezza, immigrazione e aiuti allo sviluppo: un approccio integrato, in: "Economia italiana", 3, 2004 con Giovanni Tria e Renato Brunetta.

Professioni regolamentate e libertà comunitarie, in: "Il notaio tra regole nazionali ed europee", Giuffrè, Milano, 2003.
 
Trend spotting in European dispute resolution, in: "Rivista Italiana di Diritto Pubblico Comunitario", 6, 2001.
 
Regulation in the global economy and the European community's legal framework on e-commerce, in: "Rivista di Diritto Pubblico Comparato ed Europeo", 3, 2000.
 
Un quadro normativo comunitario per le pensioni complementari in "Diritto ed economia dell'assicurazione" – 1999.
 
La Nuova Comitologia: Prime Note alla Decisione 1999/468/CE del Consiglio del 28 giugno 1999, recante modalità di esercizio delle competenze di esecuzione conferite alla Comissione, in: "Rivista Italiana di Diritto Pubblico Comunitario", 6-1999.
 
L'Unione europea verso regole comuni sulla firma digitale in: "Interlex- Diritto Tecnologia Informazione" 16.10. 1999
 
Le libere professioni italiane nella Comunità europea tra mercato interno e diritto della  concorrenza in: "Rivista Italiana di Diritto Pubblico Comunitario" 5, 1999.
 
Le società di professionisti nell'ordinamento comunitario: mercato interno e diritto della concorrenza, in: "Rassegna Forense" 1, 1998.

 

www.antoniopreto.it

immagine CV Antonio Preto

Commissione per le infrastrutture e le reti

Nato a Valdagno il 30 aprile 1965. Laureato a pieni voti in Giurisprudenza all'Università di Bologna, avvocato. Dal 1992 Consigliere parlamentare del Gruppo PPE al Parlamento europeo, responsabile della Commissione giuridica e mercato interno.
 
Amministratore principale presso il Segretariato generale del Parlamento europeo, nel gennaio 2007 diventa team leader per le politiche interne dell'Unione europea nel Gabinetto del Presidente del Parlamento europeo Hans Gert Poettering e Consigliere per gli affari giuridici e legislativi del Presidente.
 
Dal maggio 2008 è Capo di Gabinetto del Vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, responsabile per i trasporti nella Commissione Barroso I e poi responsabile per l'industria, l'imprenditoria, lo spazio e il turismo nella Commissione Barroso II.
 
Dal marzo 2012  è consigliere del Segretario Generale del Parlamento europeo Klaus Welle, responsabile dell'agenda "Better regulation" e della riforma dello Statuto dei funzionari UE. 
 
Il 6 giugno 2012 viene eletto dal Senato con 94 voti Commissario dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.  E' membro anziano del Consiglio dell'Autorità.
 
Nella sua carriera di funzionario europeo si è occupato, in particolare,  di regolazione e politiche europee in materia di libera prestazione dei servizi e libertà di stabilimento,  concorrenza, comunicazioni elettroniche, commercio elettronico, diritto d'autore nella società dell'informazione, protezione dei consumatori, industria e innovazione tecnologica.
 
Ha inoltre seguito casi di privatizzazioni ed acquisizioni di primarie società europee e di contenzioso comunitario.
 
È stato membro della Commissione del Ministero della Giustizia per la riforma delle professioni intellettuali (Commissione "Vietti").
 
Ha svolto attività accademica presso atenei italiani e stranieri tra cui l'Università Bocconi, l'Università statale di Milano e l'Università di Padova. È stato professore supplente di diritto commerciale europeo presso la Facoltà di Economia di Tor Vergata e nel 2000 visiting professor di diritto comunitario e diritto internazionale dell'economia presso l'Università Malaya di Kuala Lumpur (Malaysia). Dal 2015, presso la Scuola di Economia, Management e Statisitca dell'Ateneo di Bologna, è professore a contratto di diritto commerciale internazionale (diritto della rete).
 
È stato collaboratore ed editorialista de Il Sole24ore e Italia Oggi in materia di diritto UE e di altri quotidiani tra i quali Il Foglio, Il Riformista e Il Giornale di Vicenza.
 
È membro della redazione delle seguenti riviste: "Rivista amministrativa degli appalti", "Contratto e Impresa/Europa", "Rivista di diritto societario".
 
È autore di numerose pubblicazioni in materia di diritto europeo dell'economia e diritto istituzionale.
 
 

Pubblicazioni:
 
Libri

In principio è la rete, Marsilio 2014
 
L'Europa che vorrei, Rubettino, 2006
 
Quindici più dieci. Il difficile cammino dell'integrazione europea, Marsilio 2004. Con Renato Brunetta
 
Le libere professioni in Europa. Regole e concorrenza per il mercato globale, Egea, 2001
 
Il Nordest in Europa. Le nuove sfide di un successo storico, Marsilio, 1999
 
  
Selezione di articoli e saggi
 
Il concetto di in house providing: recenti evoluzioni sul piano comunitario e prospettive nel diritto nazionale italiano in:   "Contratto e Impresa/Europa", 1, 2009 con Massimo Baldinato.
 
La direttiva 2006/123/CE: dal principio del paese di origine alla libera prestazione dei servizi in: "Contratto e impresa/Europa" 2, 2007.
 
Direttiva servizi: tre anni agli Stati per avviare la liberalizzazione in: "Diritto Comunitario e Internazionale" (suppl. di Guida al Diritto), 1, 2007.
 
Brevetti biotecnologici: il Parlamento UE vuole la tutela per finalità specifiche, in: "Il diritto industriale" 1/2006.
 
La direttiva comunitaria sulle fusioni transfrontaliere di società di capitali, in: "Contratto e Impresa/Europa", 1, 2006 con Claudia Desogus.
 
Sicurezza, immigrazione e aiuti allo sviluppo: un approccio integrato, in: "Economia italiana", 3, 2004 con Giovanni Tria e Renato Brunetta.

Professioni regolamentate e libertà comunitarie, in: "Il notaio tra regole nazionali ed europee", Giuffrè, Milano, 2003.
 
Trend spotting in European dispute resolution, in: "Rivista Italiana di Diritto Pubblico Comunitario", 6, 2001.
 
Regulation in the global economy and the European community's legal framework on e-commerce, in: "Rivista di Diritto Pubblico Comparato ed Europeo", 3, 2000.
 
Un quadro normativo comunitario per le pensioni complementari in "Diritto ed economia dell'assicurazione" – 1999.
 
La Nuova Comitologia: Prime Note alla Decisione 1999/468/CE del Consiglio del 28 giugno 1999, recante modalità di esercizio delle competenze di esecuzione conferite alla Comissione, in: "Rivista Italiana di Diritto Pubblico Comunitario", 6-1999.
 
L'Unione europea verso regole comuni sulla firma digitale in: "Interlex- Diritto Tecnologia Informazione" 16.10. 1999
 
Le libere professioni italiane nella Comunità europea tra mercato interno e diritto della  concorrenza in: "Rivista Italiana di Diritto Pubblico Comunitario" 5, 1999.
 
Le società di professionisti nell'ordinamento comunitario: mercato interno e diritto della concorrenza, in: "Rassegna Forense" 1, 1998.

 

www.antoniopreto.it